Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2011 Giugno;66(3) > Minerva Chirurgica 2011 Giugno;66(3):245-50

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

  CANCRO POLMONARE


Minerva Chirurgica 2011 Giugno;66(3):245-50

lingua: Inglese

Radioterapia nel tumore del polmone non a piccole cellule: radioterapia versus chirurgia nel trattamento dello stadio iniziale

Jimenez M. F. 1, Varela G. 1, Van Baardwijk A. 2, De Ruysscher D. 2

1 Service of Thoracic Surgery, Salamanca University Hospital, Salamanca, Spain;
2 Department of Radiation Oncology, Maastricht University Medical Centre, (Maastro Clinic), GROW Research Institute, Maastricht, The Netherlands


PDF  


In questo articolo viene discusso il ruolo della chirurgia e della radioterapia nel trattamento dello stadio precoce del tumore polmonare non a piccole cellule (non small lung cell carcinoma, NSCLC), valutando se i risultati dei pazienti sottoposti a radioterapia siano paragonabili a quelli dopo chirurgia. La radioterapia è al momento attuale un’alternativa poco utilizzata rispetto alla chirurgia nei pazienti affetti da NSCLC in stadio iniziale ed operabili. Al contrario, la radioterapia è frequentemente riservata ai pazienti giudicati non operabili per la scarsa funzionalità polmonare o altre comorbidità. Ciò introduce un importante bias di selezione dei pazienti, rendendo le curve di sopravvivenza globale poco confrontabili. Quando si confrontano i pazienti giudicati operabili ma che rifiutano l’intervento chirurgico, la sopravvivenza globale osservata a 5 anni, dopo un trattamento radioterapico intensivo è equivalente a quella dopo trattamento chirurgico. D’altro canto, è difficile arruolare pazienti in trial clinici randomizzati, pertanto soltanto studi di confronto permettono di analizzare l’efficacia della radioterapia e della chirurgia in serie comparabili di pazienti. Due di questi studi hanno ottenuto risultati simili. Questi dati sostengono la necessità di continue ricerche di alternative non chirurgiche nel trattamento di questa patologia. La radioterapia potrebbe rappresentare una valida alternativa di trattamento, ma tuttora la chirurgia rimane il trattamento d’elezione nello stadio iniziale del NSCLC.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

mfjl@usal.es