Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2011 Giugno;66(3) > Minerva Chirurgica 2011 Giugno;66(3):223-34

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877

 

Minerva Chirurgica 2011 Giugno;66(3):223-34

CANCRO POLMONARE 

Trattamento del nodulo polmonare: nuova proposta di classificazione

Divisi D., Imbriglio G., De Vico A., Crisci R.

Department of Thoracic Surgery, University of L’Aquila, “G. Mazzini” Hospital Teramo, Italy

Il trattamento del nodulo polmonare solitario (NPS) e del micronodulo è tuttora dibattuto. L’impiego della 18F-FDG PET/CT o della TC multislice nello screening del carcinoma polmonare in fase precoce ha aumentato la frequenza del riscontro di singoli noduli polmonari del diametro compreso tra 0,1 cm e 2 cm. Il primo approccio consiste nella monitorizzazione mediante follow-up radiologico, poiché la valutazione delle modificazioni temporali di una piccolo massa può contribuire a differenziare una lesione maligna da una benigna. Nel caso le immagini radiologiche non aiutino a riscontrare alcuna lesione o qualora non sia possibile la diagnosi preoperatoria mediante broncoscopia e agobiopsia percutanea, è necessario il trattamento chirurgico, che permette la caratterizzazione istologica e una buona prognosi. La toracoscopia video-assistita e la minitoracotomia muscle-sparing sono procedure routinarie, ciascuna con precise indicazioni. L’obiettivo di questo studio è di analizzare le metodiche di indagine principali per i noduli polmonari indeterminati, considerando la continua evoluzione delle tecnologie endoscopiche e radiologiche.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina