Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2011 Giugno;66(3) > Minerva Chirurgica 2011 Giugno;66(3):183-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2011 Giugno;66(3):183-8

lingua: Italiano

Anastomosi enteriche e Tachosil®

De Stefano A., Bettarini F., Di Mare G., Neri A.

Unità di Chirurgia Generale ed Oncologica, Dipartimento di Patologia e Oncologia Umana, Università di Siena, Siena, Italy


PDF  


Obiettivo. La deiscenza anastomotica è una delle più frequenti complicanze della chirurgia colorettale. Tuttora non esistono studi clinici che abbiano dimostrato una significativa riduzione della frequenza di deiscenza anastomotica utilizzando un patch composto da un sigillante con collagene rivestito da fibrinogeno e trombina umana e lo scopo di questo studio era di dimostrare l’efficacia del Tachosil®.
Metodi. Nel nostro studio abbiamo preso in considerazione i pazienti sottoposti a chirurgia laparotomia colorettale. In casi selezionati, abbiamo applicato sulla linea di sutura anastomotica una spugna di Tachosil®. L’insorgenza della deiscenza anastomotica è stata definita clinicamente e anche investigata con mezzi di contrasto o scansione TC.
Risultati. Dal gennaio 2010 al febbraio 2011 63 pazienti sono stati sottoposti a chirurgia colorettale presso il nostro Istituto. Il Tachosil® è stato utilizzato in 24 casi. Si sono evidenziate sei complicanze chirurgiche maggiori; tutte le complicanze chirurgiche sono emerse in quei casi non trattati con Tachosil®. La più breve degenza postoperatoria è risultata di 7,2 giorni per i pazienti a cui è stato applicato il Tachosil® e di 9,3 giorni per i pazienti del gruppo in cui il Tachosil® non è stato utilizzato. Queste differenze sono state maggiormente correlate alla insufficiente cicatrizzazione anastomotica nei pazienti del gruppo in cui il Tachosil® non è stato utilizzato. La colla di collagene rivestita da fibrina è usata in differenti specializzazioni chirurgiche per migliorare l’emostasi, ma in vivo e in vitro gli studi sono stati pubblicati descrivendo il suo uso per migliorare la cicatrizzazione anastomotica. La nostra esperienza conferma la sicurezza del prodotto, con una bassa incidenza di deiscenza anastomotica. Questa esperienza è basata su pochi casi non randomizzati e quindi non può dimostrare una reale efficacia del Tachosil® nella prevenzione delle deiscenza anastomotiche.
Conclusioni. La deiscenza anastomotica è una complicanza relativamente comune e potenzialmente catastrofica dopo la chirurgia gastrointestinale. Le nostre iniziali esperienze con le spugne di Tachosil® hanno confermato la sicurezza di questo prodotto e pertanto ci è possibile suggerire l’effetto positivo sulla cicatrizzazione anastomotica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

bettarini2@supereva.it.