Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2011 Giugno;66(3) > Minerva Chirurgica 2011 Giugno;66(3):169-75

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia

Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4733

Online ISSN 1827-1626

 

Minerva Chirurgica 2011 Giugno;66(3):169-75

 ARTICOLI ORIGINALI

Bypass bilio-intestinale per il trattamento dell’obesità

Della Barba A. 1, Lenna G. 1, Vellini S. 1, Maino M. 1, De Simone M. A. 1, Piegai F. 2, Riggio E. 2, Pappalardo R. A. 2

1 Department of General Surgery, Center for the Treatment of Pathological Obesity. Hospital IGEA, Milan, Italy;
2 Department of General Surgery, University of Milan, Milan, Italy

Obiettivo. Questo studio è una valutazione retrospettiva dei risultati dell’intervento di bypass bilio-intestinale (una variante del bypass digiuno-ileale, in cui l’ansa “cieca” digiunale viene anastomizzata alla colecisti).
Metodi. Settantacinque pazienti sono stati sottoposti a bypass bilio-intestinale tra il 2003 e il gennaio 2009. Il peso medio preoperatorio era di 115,17 kg (SD±17,74 kg; range 82-177 kg). Il BMI (Body Mass Index) medio preoperatorio era di 41,75 kg/m2 (SD±4,42; range 35-60). I principali parametri presi in considerazioni sono stati: calo ponderale, esami ematochimici, tasso di riconversione e complicanze.
Risultati. A un anno dall’intervento il BMI medio era ridotto del 28,31% (SD±2,49%) da una media di 41,75 a 29,72. Il follow up medio è stato di 26,81 mesi (SD±17,41 mesi; range 1-72 mesi). I livelli di glicemia a un anno di follow-up si erano normalizzati, regredendo da una media di 138,5 (SD±23,8) a 86,2 (SD±2,6) mg/dL. Tutti i pazienti diabetici sono stati in grado di sospendere la terapia. Le concentrazioni di colesterolo totale e trigliceridi sono diminuite di una media del 31% e 44%. La morbilità è risultata accettabile (2 casi di enterorragia, 1 perdita biliare ed un ascesso endoaddominale, trattati conservativamente). Il tasso di riconversione è stato del 2,67%. Non si è registrata mortalità.
Conclusioni. Il bypass bilio-intestinale si è dimostrato efficace nell’indurre un calo ponderale e nel ripristinare un equilibrio metabolico. Questa procedura appare particolarmente indicata per grandi obesi che non accettano restrizioni alimentari, purché siano disposti ad attenersi a un follow-up a lungo termine.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina