Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2011 April;66(2) > Minerva Chirurgica 2011 April;66(2):87-93

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,115


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2011 April;66(2):87-93

Copyright © 2011 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Tecnica della “Ulm pouch” nella gastrectomia totale. Esperienza cinese

Zhen-Ling J. 1, Jun-Sheng L. 1, Zhang W. 2

1 Department of General Surgery, Zhongda Hospital, School of Medicine, Southeast University, Nanjing, Jiangsu, China 2 Department of General Surgery, Taizhou Puji Hospital, Yangzhou University Medical School, Taizhou, China


PDF  


Obiettivo. La ricostruzione con interposizione digiunale con “Ulm pouch” nella gastrectomia totale è stata effettuata in 62 pazienti in Cina, e il suo aspetto morfologico è stato osservato con l’endoscopia virtuale.
Metodi. Lo studio ha arruolato 220 pazienti sottoposti a gastrectomia totale. Tra questi, 62 sono stati sottoposti a ricostruzione con “Ulm pouch”. Trentaquattro pazienti erano di sesso maschile e 28 di sesso femminile, con un’età media di 56 anni (range 23-79). Ventidue pazienti avevano delle comorbidità, tra cui l’ipertensione e una malattia coronarica, il diabete mellito, una broncopneumopatia cronica ostruttiva e uno stato di malnutrizione. Una “Ulm pouch” è stata confezionata da un segmento digiunale utilizzando delle suturatrici meccaniche. L’anastomosi esofago-digiunale e l’anastomosi termino-terminale del capo distale della pouch al duodeno sono state confezionate manualmente o con suturatrice meccanica. Le dimensioni della “Ulm pouch” sono state misurate in 10 pazienti selezionati in maniera random, e la morfologia della pouch è stata osservata con l’endoscopia virtuale in 13 pazienti. Nei restanti pazienti, è stata confezionata una ricostruzione su ansa ad Y sec. Roux. Cinquanta pazienti sono stati sottoposti a chemioterapia adiuvante e il follow-up postoperatorio è compreso tra uno e due anni.
Risultati. Tutti gli interventi chirurgici sono stati privi di complicanze immediate intraoperatorie. La “Ulm pouch” era simile in dimensioni e forme allo stomaco nativo. I pazienti hanno riacquistato l’appetito entro tre giorni dall’intervento chirurgico. Ad uno-due mesi dopo l’intervento chirurgico, lo stato nutrizionale dei pazienti è migliorato ed essi hanno ripreso 2-5 kg di peso corporeo. Tra le complicanze postoperatorie vi sono stati dei casi di colecistite, deiscenza dell’anastomosi digiuno-duodenale e sanguinamento delle vie digestive alte.
Conclusioni. La “Ulm pouch” nella gastrectomia totale è una procedura sicura nella ricostruzione della via alimentare. L’impiego di suturatrici lineari e circolari semplifica la procedura e riduce il tempo operatorio. L’endoscopia virtuale ha dimostrato che la morfologia della pouch è simile allo stomaco nativo. La ricostruzione con “Ulm pouch” determina buoni risultati in termini di qualità di vita postoperatoria e una prognosi favorevole.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

zlji@vip.sina.com