Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2010 Dicembre;65(6) > Minerva Chirurgica 2010 Dicembre;65(6):655-66

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia

Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4733

Online ISSN 1827-1626

 

Minerva Chirurgica 2010 Dicembre;65(6):655-66

DOMANDE E CONTROVERSIE IN CHIRURGIA NEL 2010 

 REVIEW

Aggiornamento sulla pancreatectomia laparoscopica nel 2010

Addeo P., Giulianotti P. C.

Division of General, Minimally Invasive and Robotic Surgery Department of Surgery, University of Illinois at Chicago, Chicago, IL, USA

La chirurgia mini-invasiva si è dimostrata un metodo sicuro ed efficace nel trattamento chirurgico di diverse patologie gastrointestinali. Negli ultimo dieci anni, la crescente esperienza in chirurgia laparoscopica e la disponibilità di nuovi dispositivi chirurgici hanno contribuito allo sviluppo della chirurgia pancreatica laparoscopica. Attualmente, le pancreatectomie distali per tumori benigni o maligni di basso grado costituiscono la maggior parte delle resezioni pancreatiche effettuate per via laparoscopica. Esse sono caratterizzate da migliori risultati post-operatori a breve termine rispetto alla chirurgia laparotomica. La duodenocefalopancresectomia costituisce tuttora una sfida dal punto di vista tecnico per la chirurgia laparoscopia. Tuttavia, la duodenocefalopancresectomia laparoscopica si è dimostrata sicura e fattibile con risultati comparabili a quelli della chirurgia tradizionale se effettuata in centri esperti. La chirurgia robotica, recentemente introdotta nel campo della chirurgia mini-invasiva, migliora la visione e la manovrabilità degli strumenti rispetto alla chirurgia laparoscopica standard. Recenti lavori scientifici hanno riportato dati circa la fattibilità e la sicurezza della pancreatectomia robotica per le resezioni pancreatiche complesse. Questo approccio potenzialmente copre il gap tra la chirurgia mini-invasiva e la complessa chirurgia pancreatica, permettendo di estendere le indicazioni della chirurgia pancreatica mini-invasiva. Dopo quasi 15 anni dalla sua prima descrizione, la chirurgia pancreatica laparoscopica sta riportando un crescita esponenziale nelle sue applicazioni. La crescente esperienza in laparoscopia e l’introduzione della robotica permetteranno di espandere ulteriormente il campo di applicazione della chirurgia pancreatica mini-invasiva nei prossimi anni.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina