Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2010 December;65(6) > Minerva Chirurgica 2010 December;65(6):601-7

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2010 December;65(6):601-7

lingua: Inglese

Surrenalectomia laparoscopica: esperienza di 15 anni alla ricerca della via di accesso “tagliata su misura

Guerrieri M., Patrizi A., Rimini M., Romiti C., Baldarelli M., Campagnacci R.

Department of General Surgery and Surgery Methodology, Ospedali Riuniti, University of Ancona, Ancona, Italy


PDF  


Obiettivo. Viene di seguito riportata l’esperienza di surrenalectomia laparoscopica (SL) con accesso anteriore, laterale e sottomesocolico.
Metodi. Dal 1994 al 2008 sono stati sottoposti a SL presso il nostro Istituto 267 pazienti. La via di accesso chirurgica, anteriore, anteriore sottomesocolica o laterale è stata scelta in base alle caratteristiche del paziente (BMI, precedenti interventi) e della lesione surrenalica (sede, dimensioni, massa secernente o sospetto di malignità). La via sottomesocolica per la SL sinistra, da noi descritta nel 2005, è stata riservata per masse non superiori ai 7-8 cm e per soggetti non gravemente obesi, mentre l’accesso laterale flank è stato usato per soggetti precedentemente operati all’addome superiore o gravemente obesi. Per la SL destra l’accesso è stato anteriore in 116 casi e laterale in 4; per la SL sinistra anteriore in 88 casi, sottomesocolico in 37 e laterale in 22.
Risultati. Il tempo operatorio medio è stato 80,1 minuti per la SL destra anteriore (65-125) e 93 minuti per la SL destra laterale (86-145). Per la SL sinistra anteriore è stato 108 min (80-305) e 56,2 minuti usando l’accesso sottomesocolico (38-105). La SL sinistra laterale ha richiesto 80,5 min (54-125). Sette pazienti hanno avuto complicanze maggiori con necessità di conversione: sanguinamento intraoperatorio (5), lesione della flessura colica sinistra (1), ipertensione e severa aritmia in feocromocitoma (1). Non ci sono state differenze statisticamente significative tra le tre vie di accesso in termini di degenza o necessità di analgesici, mentre il tempo operatorio è stato significativamente inferiore per la via sottomesocolica.
Conclusioni. La nostra esperienza nella SL suggerisce di ricercare la via di accesso “tagliata su misura” in base alle caratteristiche del soggetto.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

rcampagnacci@libero.it