Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2010 Ottobre;65(5) > Minerva Chirurgica 2010 Ottobre;65(5):555-67

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

CARCINOMA DELLA MAMMELLA  


Minerva Chirurgica 2010 Ottobre;65(5):555-67

lingua: Inglese

La chirurgia è sempre indicate nelle donne anziane affette da cancro della mammella?

Tang S. W., Hurria A., Morgan D. A. L., Cheung K. L.

1 Division of Breast Surgery, University of Nottingham, Nottingham, UK;
2 Cancer and Ageing Research Program, City of Hope, Durate, CA, USA;
3 Department of Oncology, Nottingham University Hospitals, Nottingham UK


PDF  


Sebbene la chirurgia sia il trattamento di scelta nella cura del cancro mammario, la sua applicazione nelle donne anziane non è sempre indicata. Nonostante la chirurgia permetta un miglior controllo locale della malattia, non è chiaro se essa offra un significativo miglioramento della sopravvivenza globale delle pazienti. La biologia tumorale più indolente frequentemente riscontrata nelle donne anziane con cancro mammario, associata ad altre cause di morte, modificano gli obiettivi del trattamento. Nella valutazione delle donne anziane è necessario considerare le loro comorbidità, lo stato funzionale e la qualità di vita. Una valutazione geriatrica globale e della qualità di vita possono identificare i fattori di rischio pretrattamento e guidare la decisione clinica, migliorando la morbilità e la prognosi. Alternative alla chirurgia sono la terapia ormonale e la radioterapia. Ulteriori studi sono necessari per identificare differenti fattori paziente- o tumore-specifici che possano essere utilizzati per personalizzare il trattamento del cancro mammario nelle donne anziane e per sviluppare strumenti di valutazione olistici che tengano in conto la qualità di vita, le sindromi geriatriche e le necessità funzionali. Un team multidisciplinare dedicato potrebbe costituire una piattaforma utile per la valutazione, revisione e trattamento di questo particolare gruppo di pazienti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

kl.cheung@nottingham.ac.uk