Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2010 June;65(3) > Minerva Chirurgica 2010 June;65(3):329-46

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

REVIEW  CHALLENGING SURGICAL EMERGENCIES


Minerva Chirurgica 2010 June;65(3):329-46

lingua: Inglese

Sindrome compartimentale addominale

Mayer D. 1, Veith F. J. 2,3,4, Lachat M. 1, Pfammatter T. 5, Hechelhammer L. 5, Rancic Z. 1

1 Clinic for Cardiovascular Surgery, University Hospital of Zurich, Zurich, Switzerland;
2 The Cleveland Clinic, Cleveland, OH, USA;
3 New York University Medical Center, New York, NY, USA;
4 University Hospital of Zurich, Zurich, Switzerland;
5 Interventional Radiology, University Hospital of Zurich, Zurich, Switzerland


PDF  


L’ipertensione intra-addominale (IIA) e la sindrome compartimentale addominale (SCA) sono frequentemente riscontrate nei pazienti ricoverati in terapia intensiva e comportano un elevato rischio di morbilità e mortalità. Nonostante ciò, IIA/SCA sono ancora trascurate da molti medici e pertanto spesso non viene formulata una diagnosi tempestiva e il trattamento è spesso inadeguato. Tutti i medici clinici devono essere a conoscenza dei fattori di rischio che predicono IIA/SCA, le gravi implicazioni e alterazioni di tutti gli organi, la presentazione clinica, la modalità corretta di misurazione della pressione addominale per diagnosticare IIA/SCA e le attuali opzioni di trattamento per queste gravi sindromi. Questa esauriente revisione riporta le conoscenze relative alle sindromi, i problemi ancora non risolti e le direzioni future per migliorare la sopravvivenza e i risultati a lungo termine dei pazienti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

dieter.mayer@usz.cht