Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2010 February;65(1) > Minerva Chirurgica 2010 February;65(1):117-21

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Chirurgica 2010 February;65(1):117-21

lingua: Inglese

Impiego del FloSeal® nel trattamento endovascolare di un voluminoso aneurisma di un’arteria glutea inferiore

Benedetto F., Passari G., Stilo F., La Spada M., Cotroneo A., Lentini S., Spinelli F.

Vascular Surgery Unit, Institut of Cardiovascular and Thoracic Surgery, Policlinic Hospital G. Martino, University of Messina, Messina, Italy


PDF  


Gli autori propongono un trattamento endovascolare alternativo per l’aneurisma dell’arteria glutea utilizzando il Floseal®, una matrice di gelatina bovina e componente trombinica. Una donna di 70 anni di età‡ si era presentata con claudicatio dell’arto inferiore sinistro dopo 150 metri e dolore con irradiazione al nervo sciatico. In sede glutea inferiore, era presente una massa pulsante e dolente. La donna non aveva riportato in anamnesi alcun episodio precedente traumatico o di chirurgia ortopedica. Il sospetto clinico di aneurisma dell’arteria glutea sinistra è stato confermato da un eco-colordoppler e da una tomografia computerizzata (TC), che hanno evidenziato un aneurisma fusiforme dell’arteria glutea inferiore. Al fine di escludere una causa infettiva, la paziente è stata sottoposta ad emocolture. La compressione del nervo sciatico è stata confermata da uno studio elettromiografico. La paziente è stata sottoposta a trattamento endovascolare. Pertanto, è stata effettuata un’angiografia, con studio selettivo dell’arteria glutea inferiore di sinistra, ed embolizzazione dell’aneurisma tramite l’iniezione di Floseal® (emostatico) e spirali in platino e fibre di poliestere. Alla dimissione, è stata controllata l’assenza di pulsazioni in regione glutea e la completa risoluzione dei sintomi clinici. Il controllo con eco-colordoppler ha dimostrato la completa occlusione dell’aneurisma. Questo caso è abbastanza peculiare, per l’assenza di qualsiasi trauma pelvico, interventi chirurgici ortopedici, o precedenti lesioni penetranti, responsabili di lesioni vascolari, come riportato in Letteratura. Le grandi dimensioni dell’aneurima hanno reso la procedura di embolizzazione piuttosto difficile, e richiesto l’applicazione di Floseal®. Il trattamento proposto potrebbe essere utile nella gestione di aneurismi periferici di grandi dimensioni, e potrebbe rappresentare un’alternativa ai trattamenti più tradizionali.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

salvolentini@alice.it