Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2010 February;65(1) > Minerva Chirurgica 2010 February;65(1):39-43

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

REVIEW  I TUMORI DELLA TIROIDE


Minerva Chirurgica 2010 February;65(1):39-43

lingua: Inglese

Chirurgia mini-invasiva per il cancro invasivo della tiroide

Seybt M. W., Terris D. J.

Department of Otolaryngology, Head and Neck Surgery, Medical College of Georgia, Augusta, GA, USA


PDF  


L’obiettivo di questo articolo era di valutare l’appropriatezza e i risultati della chirurgia mini-invasiva della tiroide nel trattamento del carcinoma ben differenziato della tiroide. Lo studio rappresenta un’analisi di un database prospettico di pazienti consecutivi operati da un singolo chirurgo. È stata effettuata una revisione sistematica di una serie di pazienti sottoposti a chirurgia mini-invasiva per cancro della tiroide ben differenziato. Sono stati analizzati i dati demografici, tra cui l’età e il sesso, i risultati anatomo-patologici, le complicanze, e i risultati oncologici. Novantadue pazienti affetti da cancro della tiroide (età media =45,6 anni) sono stati sottoposti a tiroidectomia mini-invasiva o endoscopica in un periodo di tempo di cinque anni. L’esame istologico del pezzo operatorio ha posto diagnosi di carcinoma papillifero in 76 pazienti, di carcinoma follicolare in 10 pazienti, di carcinoma a cellule di Hurthle in 3 pazienti, e di carcinoma midollare in 3 pazienti. Non sono state registrate recidive in nessuno di questi pazienti (con un follow-up mediano di 31 mesi). Eccellenti risultati cosmetici sono stati osservati con questo approccio mini-invasivo. La tiroidectomia mini-invasiva ed endoscopica può essere effettuata con sicurezza ed efficacia in molti pazienti affetti da carcinoma della tiroide a rischio basso o intermedio. Oltre ad una migliore cosmesi, molti pazienti riferiscono un minor dolore postoperatorio e un più rapido recupero delle condizioni generali, senza essere esposti ad un maggior rischio di complicanze nelle mani di chirurghi esperti in tiroidi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

dterris@mcg.edu