Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2009 August;64(4) > Minerva Chirurgica 2009 August;64(4):427-30

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

CASI CLINICI  BEST OF LAPAROSCOPY, ENDOSCOPY AND MINIMALLY INVASIVE SURGERY


Minerva Chirurgica 2009 August;64(4):427-30

lingua: Inglese

Ernia transiatale tardiva del piccolo intestino dopo esofagectomia secondo Ivor Lewis

Vyas S., Sarkar S., Mitchell I., Stoker D.

Division of Esphagogastric Surgery Regional Esophagogastric Cancer Unit University College Hospital London, UK


PDF  


La comparsa di un’ernia transiatale intratoracica del piccolo intestino, dopo esofagectomia secondo Ivor Lewis è un evento poco comune. Questa complicanza può comparire dopo qualsiasi forma di esofagectomia e a diverse distanze di tempo dall’intervento chirurgico. La diagnosi viene fatta sulla base dei sintomi di presentazione e degli aspetti radiologici evidenziati dalla tomografia computerizzata (CT). Gli autori descrivono un raro caso comparso a distanza di 42 mesi da un intervento di esofagectomia secondo Ivor Lewis. Il paziente ha avuto un’erniazione del piccolo intestino entro la cavità pleurica sinistra, che è stata trattata chirurgicamente utilizzando un approccio interamente intra-addominale, con riparazione del difetto diaframmatico grazie ad una protesi in polipropilene.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail