Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2009 Febbraio;64(1) > Minerva Chirurgica 2009 Febbraio;64(1):1-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2009 Febbraio;64(1):1-8

lingua: Inglese

Efficacia ed efficienza della procedura di Hartmann reversa in laparoscopia: studio caso controllo

Chouillard E., Pierard T., Campbell R., Tabary N.

1 Department of General and Digestive Surgery Centre Hospitalier, Poissy, France
2 Department of Anesthesia Centre Hospitalier Poissy, France


PDF  


Obiettivo. L’intervento chirurgico di riconversione di Hartmann effettuato con approccio laparoscopico presenta ridotti tassi di mortalità e morbilità. Tuttavia, esso rimane un intervento chirurgico complesso a causa delle aderenze del piccolo intestino e delle caratteristiche del moncone rettale.
Metodi. E’ stato condotto uno studio clinico retrospettivo su 44 pazienti che sono stati sottoposti ad intervento chirurgico di riconversione di Hartmann per via laparoscopica (Gruppo A). Sulla base di uno studio caso-controllo, questi pazienti sono stati confrontati con altri 44 pazienti (Gruppo B) che erano stati sottoposti ad intervento chirurgico di riconversione di Hartmann per via laparotomica.
Risultati. Le caratteristiche preoperatorie dei pazienti (età, sesso, BMI, score ASA, pregressi interventi chirurgici, comorbilità, patologia del colon) erano paragonabili nei due gruppi. Il tasso di conversione nel Gruppo A è stato del 9,1%. Le complicanze intraoperatorie sono risultate sovrapponibili nei due gruppi. La durata dell’intervento chirurgico non è stata significativamente più breve nel Gruppo B (195 min versus 160 min nel Gruppo B). Il tasso di mortalità è stato del 2,2% e 0% nel gruppo A e B, rispettivamente. Il tasso di morbilità complessivo è stato del 11,4% e 28,6% nel Gruppo A e B, rispettivamente (P<0,05). La durata media della degenza ospedaliera è risultata significativamente più breve nel Gruppo A (4,8 giorni), rispetto al Gruppo B (6,8 giorni), rispettivamente. Un’analisi economica ha dimostrato che la ricanalizzazione eseguita per via laparoscopica non ha determinato un significativo costo aggiuntivo.
Conclusioni. La tecnica laparoscopica di ricanalizzazione di Hartmann da noi proposta è sicura ed efficace e presenta risultati migliori rispetto alla medesima procedura effettuata con accesso laparotomico in questo studio caso-controllo. Inoltre, l’approccio laparoscopico determina una riduzione indiretta dei costi grazie alla riduzione della durata della degenza postoperatoria.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail