Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2007 Dicembre;62(6) > Minerva Chirurgica 2007 Dicembre;62(6):477-88

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia

Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4733

Online ISSN 1827-1626

 

Minerva Chirurgica 2007 Dicembre;62(6):477-88

 REVIEW

Trattamento laparoscopico delle occlusioni del tenue

Cirocchi R., Giustozzi G., De Sol A., Bravetti M., Cattorini L., Del Monaco P., Migliaccio C., Sciannameo F.

Clinica Chirurgica Generale e d’Urgenza Azienda Ospedaliera di Terni Università degli Studi di Perugia, Perugia

Inizialmente l’occlusione intestinale rappresentava una controindicazione assoluta per la chirurgia laparoscopica, ciò a causa dell’elevato rischio di lesioni viscerali. Attualmente la fattibilità e la convenienza della chirurgia laparoscopica dell’occlusione intestinale sono ancora in fase di valutazione. Le aderenze sono la causa più frequente di occlusione intestinale; sebbene la maggior parte di questi pazienti viene trattata con un approccio conservativo, alcuni pazienti devono essere sottoposti ad intervento chirurgico d’urgenza. Lo scopo del presente studio è stato quello di analizzare la fattibilità e la convenienza dell’adesiolisi laparoscopica. Il trattamento laparoscopico dell’occlusione intestinale è fattibile, ma è spesso difficile e a volte può rappresentare un azzardo. Per questi motivi deve essere eseguita un’accurata selezione dei pazienti da sottoporre ad adesiolisi laparoscopica. La morbidità è bassa se l’intervento viene eseguito da chirurghi esperti. La convenienza può essere immediata (più rapida ripresa della motilità intestinale e più breve degenza) o tardiva (diminuzione delle occulioni intestinali recidive da aderenze postoperatorie).

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina