Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2007 Ottobre;62(5) > Minerva Chirurgica 2007 Ottobre;62(5):425-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Chirurgica 2007 Ottobre;62(5):425-8

Impianto con successo di uno stent per la rottura iatrogena dell’aorta ed emottisi potenzialmente letale

Bautista-Hernandez V. 1, Gutierrez F. 1, Roldan S. 1, Capel A. 2, Arcas R. 1

1 Regional Service of Cardiovascular Surgery University Hospital “Virgen de la Arrixaca” Murcia, Spain
2 Service of Radiology University Hospital “Virgen de la Arrixaca” Murcia, Spain


PDF  


Le bronchiectasie che si presentano sotto forma di emottisi massiva e lesioni iatrogene dell’aorta toracica sono processi potenzialmente letali, che presentano molte difficoltà gestionali. Descriviamo un caso di emottisi massiva da bronchiectasia complicata da rottura confinata dell’aorta discendente toracica durante un intervento di embolizzazione dell’arteria bronchiale. Entrambe le lesioni erano state confermate angiograficamente e sono state trattate con successo con l’impianto di uno stent endovascolare nell’aorta toracica. Per quel che ne sappiamo non sono stati descritti altri casi di una gestione con successo di un’emottisi massiva da bronchiectasia con una protesi endovascolare coperta.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail