Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2007 June;62(3) > Minerva Chirurgica 2007 June;62(3):205-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Chirurgica 2007 June;62(3):205-9

lingua: Inglese

Intervento endovascolare combinato con iniezione percutanea di trombina nel trattamento dello pseudoaneurisma iatrogeno. Descrizio-ne di un caso clinico

Gabriel M. 1, Juszkat R. 2, Pukacki F. 1, Waliszewski K. 1

1 Department of General and Vascular Surgery University of Medical Sciences in Poznan, Poznan, Poland
2 Vascular Laboratory Department of Radiology University of Medical Sciences in Poznan, Poznan, Poland


PDF  


Una delle tecniche base del trattamento degli pseudoaneurismi iatrogeni è l’iniezione percutanea di trombina. Purtroppo, il tasso di successo di questo trattamento può essere limitato nei casi associati a esteso danno della parete arteriosa. Il lavoro presenta un caso di trattamento combinato consistente nell’occlusione endovascolare dell’ingresso del falso aneurisma e l’iniezione percutanea di trombina nella camera pesudoaneurismatica. Secondo l’opinione degli Autori questa tecnica può essere applicata con successo nei pazienti con controindicazioni per la terapia compressiva, per l’intervento chirurgico o in caso di insuccesso dell’iniezione tradizionale a causa dell’ampio ingresso (del pseudoaneurisma), danno della parete arteriosa multiplo o in presenza di fistola arterovenosa.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail