Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2007 June;62(3) > Minerva Chirurgica 2007 June;62(3):173-7

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2007 June;62(3):173-7

lingua: Inglese

Trattamento chirurgico del pseudoaneurisma ventricolare postinfartuale

Golbasi I. 1, Atahan E. 2, Turkay C. 1, Talay S. 1, Tuncay D. 1, Mete A. 1, Bayezid O. 1

1 Department of Cardiovascular Surgery Akdeniz University School of Medicine Antalya, Turkey
2 Department of Cardiovascular Surgery, Kahramanmaras Sutcu Imam University School of Medicine, Antalya, Turkey


PDF  


Obiettivo. È stato valutato l’outcome di pazienti affetti da pseudoaneurisma del ventricolo sinistro, focalizzando l’attenzione su quelli trattati chirurgica-mente.
Metodi. Tra giugno 1990 e marzo 2007, 7 pazienti sono stati sottoposti, presso il nostro ›stituto, a intervento chirurgico per pseudoaneusma del ventricolo sinistro susseguente a infarto miocardico. L’intervallo mediano di tempo tra l’infarto miocardico e la diagnosi di pseudoaneurisma ventricolare sinistro è stato di 2,6 mesi (range: 15 giorni-8 mesi). L’aneurisma è stato resecato e il difetto chiuso con un patch in Teflon o con sutura diretta.
Risultati. La localizzazione del pseudoaneurisma è stato posteriore in 3 pazienti, inferolaterale in 3 pazienti e anterolaterale in uno. L’aneurisma è stato resecato e il difetto chiuso con un patch in Teflon in 6 pazienti. In 1 paziente affetto da pseudoaneusisma cronico, il difetto è stato chiuso con sutura diretta rinforazata con protesi in Teflon. Inoltre, 5 pazienti sono stati sottoposti a bypass aortocoronarico. Il follow-up medio dei pazienti è stato di 45 mesi (range: 24-109 mesi).
Conclusioni. Non vi è stata mortalità intraoperatoria. Tuttavia, 2 pazienti sono deceduti per insufficienza multiorgano, uno 17 giorni e l’altro un mese dall’intervento chirurgico. Vi è stato un decesso tardivo per cancro. Attualmente, 1 paziente è libero da qualsiasi sintomo cardiaco, 2 pazienti hanno un’insufficienza cardiaca NYHA (New York Heart Association) classe II, e un paziente affetto da rigurgito mitralico moderato è in classe III.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail