Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2007 Febbraio;62(1) > Minerva Chirurgica 2007 Febbraio;62(1):39-42

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Chirurgica 2007 Febbraio;62(1):39-42

lingua: Inglese

Sequestro polmonare extralobare con alti livelli di CA19-9

Fontana D., Della Beffa V., Fusca M., Loddo F.

Surgery B Unit San Giovanni Bosco Hospital, Turin, Italy


PDF  


In questo lavoro viene descritto il caso di una paziente di 40 anni, con dolore all’emitorace sinistro a cui era stata diagnosticata una massa cistica localizzata posteriormente alla base della cavità pleurica sinistra. Il livello sierico preoperatorio di CA19-9 era aumentato (2900 UI/ml). Successive indagini non hanno evidenziato lesioni neoplastiche nel tratto gastrointestinale. Il riscontro intraoperatorio di un apporto arterioso anomalo di tipo sistemico alla massa suggeriva la diagnosi di sequestro extralobare, confermata all’esame istopatologico. L’associazione tra il sequestro polmonare e gli aumentati livelli dei markers tumorali è trascurata nella letteratura occidentale, ma è spesso riportata da molti Autori giapponesi. Questo caso clinico ne sottolinea l’utilità pratica per la diagnosi preoperatoria di sequestro polmonare, quando la TC non dimostra una vascolarizzazione sistemica anomala.
L’origine embriogenetica comune dell’apparato respiratorio e digestivo può spiegare i livelli aumentati dei marcatori tumorali come il CA19-9 e l’antigene carcinoembriogenico nella cisti broncogena, nella duplicazione intestinale e sequestro polmonare.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail