Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2007 Febbraio;62(1) > Minerva Chirurgica 2007 Febbraio;62(1):1-9

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia

Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4733

Online ISSN 1827-1626

 

Minerva Chirurgica 2007 Febbraio;62(1):1-9

 ARTICOLI ORIGINALI

La fundoplicatio secondo Nissen-Rossetti: risultati e acquisizioni appresi nell’esperienza di 35 anni con la stessa procedura

Del Genio G., Rossetti G., Brusciano L., Russo G., Pizza F., Tolone S., Di Martino M., Sagnelli C., Allaria A., Del Genio A.

First Division of General and Gastrointestinal Surgery Second University of Naples, Naples, Italy

Obiettivo. La fundoplicatio totale realizza il più efficace controllo a lungo termine della malattia da reflusso gastro-esofageo (gastroesophageal reflux disease, GERD). Tuttavia, i differenti tipi di fundoplicatio totale descritti danno risultati eterogenei. Nel 1972, abbiamo standardizzato una Nissen-Rossetti personalmente modificata che prevede l’utilizzo routinario della manometria e dell’endoscopia intraoperatoria per calibrare e controllare la valva. Questo studio ha come scopo la descrizione dei dettagli tecnici e dei risultati di questa procedura adottata da 35 anni senza modifiche come unica procedura per trattare tutti i pazienti con GERD.
Metodi. La popolazione dello studio è costituita da tutti i pazienti affetti da GERD sottoposti da uno stesso chirurgo a Nissen-Rossetti laparoscopica con 1 anno minimo di follow-up. I dettagli tecnici della procedura e i dati dal follow-up clinico e strumentale sono descritti.
Risultati. Il follow-up clinico (mediana 83 mesi, range 1-13 anni) è stato completato nel 96% dei pazienti. Il 92% dei pazienti è risultato soddisfatto della procedura e si sottoporrebbe allo stesso intervento nuovamente. A 12 mesi, la pressione dello sfintere esofageo inferiore è aumentata a 27±5 mmHg (P <0,05), la pHmetria 24-h si è normalizzata nel 91,6% dei pazienti (P<0,05). Lo score di DeMeester è stato di 4,1±0,7 (P <0,05).
Conclusioni. La fundoplicatio laparoscopica secondo Nissen-Rossetti, con l’ausilio routinario della manometria e dell’endoscopia intraoperatoria, produce soddisfazione a lungo termine nella quasi totalità dei pazienti anche quando utilizzata come unica procedura in tutti i casi di GERD. Indagini diagnostiche meticolose e una corretta tecnica chirurgica sono fondamentali per assicurare questi risultati.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina