Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2006 December;61(6) > Minerva Chirurgica 2006 December;61(6):493-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2006 December;61(6):493-9

Copyright © 2006 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Aspetti cinedefecografici in pazienti con sindrome da defecazione ostruita

Renzi A. 1, Izzo D. 1, Di Sarno G. 1, De Iuri A. 1, Bucci L. 2, G. Izzo G. 3, Di Martino N. 3

1 Colorectal Surgery Unit S. Stefano Hospital, Naples, Italy
2 Division of General Surgery Federico II University, Naples, Italy
3 8th Division of General and Gastrointestinal Surgery Second University of Naples, Naples, Italy


PDF  


Obiettivo. La sindrome da defecazione ostruita (obstructed defecation syndrome, ODS) rappresenta un problema clinico molto comune. L’obiettivo di questo studio è stato analizzare gli aspetti cinedefecografici in un gruppo di pazienti con ODS.
Metodi. Tutti i pazienti con ODS sono stati introdotti prospetticamente in un database e sottoposti a cinedefecografia (CD). La gravità della sindrome è stata valutata con un nuovo punteggio. È anche stato utilizzato il Agachan-Wexner Constipation Score System, validato da tempo. Sono stati realizzati 4 radiogrammi con ripresa laterale durante le fasi di riposo, di compressione, di spinta e di postevacuazione e sono stati registrati e analizzati diversi parametri quali la lunghezza puborettale (puborectalis lenght, PRL), l’angolo anorettale (anorectal angle, ARA) e l’abbassamento del perineo. È anche stata valutata la presenza di un aumentato abbassamento perineale fisso (fixed perineal descent, FDP) e dell’abbassamento perineale dinamico (dynamic perineal descent, DPD), del prolasso della mucosa rettale (mucosal rectal prolapse, MRP), dell’invaginazione retto-rettale (recto-rectal intussusception, RRI), del rettocele (RE), dell’eneterocele (ET) e del sigmoidocele (SG).
Risultati. Tra il febbraio 2002 e il marzo 2005 sono stati sottoposti a CD 420 pazienti, 404 (96,1%) di sesso femminile e 16 (3,8%) di sesso maschile, con età media di 49±7,7 anni (range: 21-77). In 362 pazienti (86,2%) la CD ha evidenziato una combinazione tra diversi reperti cinedefecografici. In 118 pazienti (28%) sono stati osservati RE, FDP e DPD in associazione con RAI o RRI. MRP, RRI, FDP, RAI e RE sono stati osservati quali reperti unici in 21 (5%), 19 (4,5%), 12 (2,8%), 3 (0,7%) e 3 (0,7%) pazienti, rispettivamente. In 6 (1,4%) pazienti è stata osservata una contrazione parossistica del muscolo puborettale.
Conclusioni. La CD dimostra come l’ODS sia in gran parte provocata da una combinazione di diverse anomalie del retto e del pavimento pelvico. Qualsiasi trattamento dei pazienti sintomatici dovrebbe essere finalizzato al trattamento di multiple combinazioni di differenti anomalie.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail