Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2006 December;61(6) > Minerva Chirurgica 2006 December;61(6):483-91

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,115


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2006 December;61(6):483-91

Copyright © 2006 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Cinetica del rilascio plasmatico della heat shock protein HSP-70 nella chirurgia coronarica: on-pump versus off-pump

Pizon M. T. 1, Gburek T. 1, Pizon M. 2, Sztefko K. 2

1 Department of Cardiac Surgery General Hospital, Zamosc, Poland 2 Department of Clinical Biochemistry University Children’s Hospital, Jagiellonian University, Cracow, Poland


PDF  


Obiettivo. La heat shock protein HSP-70 è conosciuta come molecola chaperon protettiva sintetizzata in risposta all’ischemia e ad agenti stresssanti. È ritrovata nel miocardio e nell’endotelio come pure nel torrente circolatorio. Cellule danneggiate come pure cellule vitali ma esposte a stress contribuiscono al rilascio di HSP-70 nel circolo. L’obiettivo dello studio era di valutare se il bypass cardiopolmonare (CPB) induca una maggior quantità di HSP-70 circolante, sulla base del confronto della dinamica della concentrazione plasmatica di HSP-70 in 8 uomini sottoposti a procedure con l’utilizzo di CPB (by pass aorto-coronarico, gruppo CABG) e 8 uomini sottoposti a chirurgia off-pump (gruppo OPCAB).
Metodi. Campioni di sangue venivano prelevati preoperatoriamente, due volte intraoperatoriamente, immediatamente dopo la procedura chirurgica (un’ora) e 24 ore dopo. La concentrazione plasmatica di HSP-70 veniva misurata con metodiche di immunoanalisi. I risultati ottenuti sono stati confrontati statisticamente con l’incidenza postoperatoria di fibrillazione atriale (AF).
Risultati. Nel gruppo CABG è stato osservato un continuo graduale aumento della concentrazione plasmatica di HSP-70 durante l’operazione con il picco un’ora dopo l’intervento chirurgico (P<0,01), in forte contrasto con il gruppo OPCAB, nel quale è stato rilevato un piccolo, ma non statitisticamente significativo incremento dell’HSP-70 un’ora dopo l’operazione. Un livello significativamente superiore di HSP-70 circolante è stato rilevato nel gruppo CABG durante l’operazione e un’ora dopo (CABG vs OPCAB, rispettivamente P<0,015 e P<0,028). In entrambi i gruppi, valori postoperatori più alti di HSP-70 circolante sono stati misurati tra i pazienti con AF, rispetto al gruppo non-AF (P=0,0415).
Conclusioni. L’impiego di CPB comporta un significativo maggior rilascio di HSP-70 nel circolo. In accordo con i nostri risultati, un’alta concentrazione di HSP-70 potrebbe essere la misura di stress, ischemia o danno cellulare operatorio e potrebbe essere messa in relazione ad una maggior insorgenza di AF postoperatoria. Alti livelli circolanti di HSP-70 sono associati ad una maggior incidenza di AF postoperatoria dopo chirurgia a cuore aperto.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail