Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2006 December;61(6) > Minerva Chirurgica 2006 December;61(6):473-81

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2006 December;61(6):473-81

Copyright © 2006 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Interruzione del simpatico toracico mediante neurocompressione nel trattamento dell’iperidrosi primitiva

Sciuchetti J. F. 1, Ballabio D. 1, Corti F. 1, Benenti C. 1, Romano F. 2, Costa Angeli M. 1

1 Divisione di Chirurgia Toracica Dipartimento di Chirurgia Cardio-toracica A.O. San Gerardo, Monza
2 Divisione di Chirurgia Generale A.O. San Gerardo, Monza


PDF  


Obiettivo. Si definisce iperidrosi la condizione patologica cronica caratterizzata da una sudorazione eccessiva a livello rispettivamente di mani, piedi, incavo ascellare e viso e, con minor incidenza, a livello del tronco e del cuoio capelluto. La simpaticotomia toracoscopica rappresenta il miglior approccio a questa patologia. Lo scopo del nostro studio è quello di stimare la sicurezza, l’efficacia ed i risultati ottenuti nei pazienti sottoposti a simpaticotomia endoscopica toracica mediante neurocompressione nel trattamento dell’iperidrosi primitiva.
Metodi. Nel periodo compreso tra il settembre 2002 e l’aprile 2005, 281 pazienti (117 femmine e 164 maschi, con una età media di 28 anni) sono stati sottoposti a simpaticotomia videotoracoscopica per il trattamento dell’iperidrosi con localizzazione palmare, ascellare, faciale e diffusa.
Risultati. Non abbiamo avuto decessi o complicanze maggiori intraoperatorie. Non abbiamo avuto necessità di conversione toracotomica. Durante il follow up a medio e lungo termine abbiamo ottenuto risultati eccellenti e poche complicanze. 3 pazienti (1,06%) hanno avuto una complicanza importante (Sindrome di Horner), ma uno soltanto di questi è stato poi sottoposto a reintervento; 61 soggetti (21,7%) hanno manifestato una sudorazione compensatoria. In nessun paziente abbiamo riscontrato sudorazione compensatoria gustatoria.
Conclusioni. L’interruzione del tronco simpatico toracico mediante neurocompressione è una tecnica chirurgica reversibile considerata sicura ed efficace. Nonostante l’incidenza di complicanze e/o sudorazione compensatoria ed in accordo con i nostri risultati operatori, possiamo concludere che la simpaticotomia videotoracoscopica neurocompressiva rappresenta il trattamento elettivo per la patologia iperidrotica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail