Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2006 October;61(5) > Minerva Chirurgica 2006 October;61(5):381-4

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2006 October;61(5):381-4

lingua: Inglese

Prognosi globale nei pazienti più giovani con carcinoma colonrettale

Nervi M., Gambaccini D., Ambrosini C. E., Berti P., Miccoli P.

Department of Surgery University of Pisa, Pisa, Italy


PDF  


Obiettivo. La prognosi per i pazienti più giovani con cancro del colon-retto è un argomento controverso. Mentre nei pazienti più giovani con cancro del colon-retto sembra che la sopravvivenza dopo asportazione chirurgica non sia peggiore rispetto a quella dei pazienti più anziani, sono pochi i dati disponibili circa la sopravvivenza globale, indipendentemente dal fatto se sono stati sottoposti a trattamenti curativi o meno. In questo studio abbiamo riesaminato la nostra esperienza con i pazienti con meno di 45 anni di età affetti da cancro del colon-retto.
Metodi. Tra il 2001 e il 2005 sono stati sottoposti a intervento chirurgico per cancro del colon-retto 358 pazienti. Di questi, 19 avevano meno di 45 anni di età. Sono state riviste le cartelle cliniche tenendo conto dell’esecuzione di un intervento chirurgico risolutivo o palliativo, della classificazione di Duke, della stadiazione del tumore e i dati sono stati confrontati con quelli dei pazienti con età superiore a 45 anni.
Risultati. Sebbene non siano emerse differenze significative circa la sopravvivenza dopo intervento chirurgico risolutivo, va sottolineato il fatto che pochi pazienti con meno di 45 anni di età erano elegibili per un trattamento di tale tipo. Un peggioramento significativo della stadiazione del tumore e i tassi della resezione chirurgica risolutiva depongono per una diagnosi peggiore nei pazienti più giovani rispetto a quelli più anziani.
Conclusioni. La prognosi del cancro del colon-retto nel gruppo dei pazienti con meno di 45 anni è peggiore rispetto a quella dei pazienti più anziani. I pazienti più giovani presentano più frequentemente metastasi a distanza o carcinosi peritoneale, che precludono la possibilità di un trattamento risolutivo.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail