Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2006 Giugno;61(3) > Minerva Chirurgica 2006 Giugno;61(3):247-55

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Chirurgica 2006 Giugno;61(3):247-55

lingua: Inglese

Granular cell tumour of the bile duct mimicking distal cholangiocarcinoma: one case report and review of the literature

Tonsi A., Standish R., Desai C., Davidson B. R.

1 Department of Surgery The Royal Free Hospital Hampstead, London, UK
2 Department of Histopathology The Royal Free Hospital Hampstead, London, UK


PDF  


I tumori a cellule granulari sono rari e più comunemente coinvolgono la cavità orale, la cute o il tessuto sottocutaneo. Il coinvolgimento delle vie biliari da parete di questi tumori è raro.
Un paziente di sesso maschile, africano, di 26 anni di età, è giunto alla nostra osservazione a causa di un dolore addominale con concomitante ittero ostruttivo. Le indagini hanno evidenziato la presenza di un restringimento biliare distale suggestivo di colangiocarcinoma. Il paziente è stato, quindi, sottoposto a intervento chirurgico di pancreatico-duodenectomia parziale con risparmio del piloro. L’esame istologico ha evidenziato la presenza di un tumore a cellule granulari della porzione intrapancreatica della parte distale del dotto biliare.
I tumori a cellule granulari delle vie biliari non sono da sottovalutare, perché, nonostante siano benigni, possono mimare i cancri del dotto biliare.
Una revisione dei 77 casi descritti di tumori a cellule granulari delle vie biliari ha evidenziato che il dotto biliare comune rappresenta la localizzazione più frequente (n = 35). In letteratura sono stati descritti solo 2 casi diagnosticati prima dell’intervento chirurgico. Dal momento che non vi sono aspetti radiologici caratteristici, i GCT sono difficili da differenziare dal colangiocarcinoma, dalla colangite sclerosante o da altri tumori benigni.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail