Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2006 Aprile;61(2) > Minerva Chirurgica 2006 Aprile;61(2):79-83

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2006 Aprile;61(2):79-83

lingua: Italiano

Anastomosi meccanica esofagogastrica dopo esofagectomia per neoplasia

Francioni F., Anile M., Venuta F., De Giacomo T., Andreetti C., Diso D., Di Stasio M., D’Ecclesia G., Liparulo V., Coloni G. F.

Dipartimento di Chirurgia Generale Specialità Chirurgiche e Trapianti di Organo “Paride Stefanini” Cattedra di Chirurgia Toracica Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, Roma


PDF  


Obiettivo. Le stenosi fibrose dell’anastomosi cervicale rappresentano una frequente complicanza dopo esofagectomia ed esofagogastroplastica con un’incidenza di circa il 30%. In questo studio, descriviamo la nostra tecnica di confezionamento dell’anastomosi cervicale esofagogastrica mediante suturatrice meccanica endoscopica lineare che sembra ridurre l?incidenza di stenosi tardive.
Metodi. Dal Marzo 2000 al Dicembre 2004, 34 pazienti (20 uomini e 14 donne) sono stati sottoposti ad esofagectomia ed esofagogastroplastica con tubulo gastrico. L’età media era 57 anni. Otto pazienti con neoplasia in stato localmente avanzato (5 T3 e 3 T4) sono stati sottoposti a terapia neoadiuvante. La maggioranza dei pazienti era affetta da carcinoma squamoso. in tutti i casi abbiamo confezionato l’anastomosi mediante suturatrice meccanica endoscopica lineare. Durante il follow-up sono stati analizzati l’incidenza di fistole anastomotiche e lo sviluppo di stenosi tardive.
Risultati. Non si sono verificati decessi nel periodo perioperatorio. Trenta pazienti hanno completato il follow-up. Abbiamo osservato un caso di fistola dell’anastomosi cervicale. Nessun paziente ha sviluppato una stenosi fibrosa a carico dell’anastomosi.
Conclusioni. L’anastomosi esofagogastrica confezionata completamente mediante le suturatrici endoscopiche è tecnicamente possibile e sicura, anche in caso di ricostruzione con tubulo gastrico. Inoltre l’utilizzo di questa metodica sembra ridurre l’incidenza delle complicanze postoperatorie a carico dell’anastomosi cervicale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail