Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2006 February;61(1) > Minerva Chirurgica 2006 February;61(1):17-24

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2006 February;61(1):17-24

lingua: Italiano

Tiroidectomia quasi totale versus tiroidectomia totale. Nostra esperienza

Candela G., Varriale S., Di Libero L., Maschio A., Giordano M., Manetta F., Sullo P., Casaburi V., Lanza M., Santini L.MINERVA CHIR 2006;61:17-24

VII Divisione di Chirurgia Generale Seconda Università degli Studi di Napoli, Napoli


PDF  


Obiettivo. L’indicazione alla tiroidectomia per patologia benigna generalmente è: gozzo tossico multinodulare, gozzo semplice, adenoma tossico, morbo di Basedow, tiroidite di Hashimoto. La tiroidectomia subtotale (TqT) prevede la rimozione della ghiandola ad eccezione un residuo bilaterale di 6-10 g, la TqT prevede l’asportazione quasi totale della stessa ad eccezione di un residuo inferiore a 5 g. La tiroidectomia totale (TT) ha lasciato il posto alla TqT.
Metodi. In 2 anni, presso il nostro istituto, sono state eseguite: 96 TqT, 96 TT, 8 lobectomie e 2 revisioni per recidive.
Risultati. In 2 casi dopo TqT si sono verificate emorragie. In un solo caso abbiamo praticato la tracheotomia per un carcinoma follicolare infiltrante la cartilagine tiroidea. In 2 casi trattati con TqT e in 4 trattati con TT si è verificato ipoparatiroidismo transitorio. In nessun caso trattato con TqT e in 2 casi trattati con TT si è verificato ipoparatiroidismo permanente. In 5 casi trattati con TT ed in nessun caso trattato con TqT si è verificata paralisi transitoria monolaterale del nervo laringeo inferiore, risoltasi in 6 mesi per 3 pazienti ed in 2 mesi per 2 pazienti.
Conclusioni. Non si è verificata paralisi permanente del nervo laringeo inferiore mono o bilaterale. Anche se l’approccio chirurgico alla malattia benigna della tiroide è ormai orientato verso la TT, una chirurgia più conservativa a nostro parere è giustificata, se è esclusa una patologia maligna, e considerando anche la scarsa incidenza di recidive e di ipotiroidismo.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail