Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2006 Febbraio;61(1) > Minerva Chirurgica 2006 Febbraio;61(1):9-15

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2006 Febbraio;61(1):9-15

lingua: Inglese

Surgical therapy for patients with extraesophageal symptoms of gastroesophageal reflux disease

Bresadola V., Dado G., Favero A., Terrosu G., Barriga Sainz M., Bresadola F.

Department of General Surgery University of Udine, Udine, Italy


PDF  ESTRATTI


Obiettivo. Nelle ultime due decadi si è proceduto ad una sistematica revisione della fisiopatologia, della diagnosi e delle indicazioni alla terapia chirurgica della malattia da reflusso gastroesofageo (gastroesophageal reflux disease, GERD) associata a sintomi tipici. Meno approfondita è la correlazione tra GERD e sintomi extraesofagei e il loro trattamento chirurgico. Scopo di questo studio è stato quello di determinare le caratteristiche cliniche, fisiopatologiche, e i risultati della terapia chirurgica in un gruppo di pazienti sottoposto a fundoplicatio per via laparoscopica per GERD con sintomi atipici, confrontandolo con un altro gruppo di soggetti operati per sintomi tipici.
Metodi. Duecentoquarantuno pazienti sono stati studiati per GERD, presso l’ambulatorio di fisiopatologia, dal gennaio 2001 e quello 2003. Trentasei sottoposti a fundoplicatio laparoscopico: 23 con sintomi tipici e 13 con sintomi atipici. PHmetria, manometria esofagea, risoluzione dei sintomi e grado di soddisfazione sono stati valutati a 12 mesi dall’intervento chirurgico.
Risultati. Non si sono apprezzate differenze tra i due gruppi di pazienti in termini di numero di reflussi, DeMeester score e peristalsi inefficace nel preoperatorio (P>0,05). Nel postoperatorio i pazienti con sintomi atipici hanno avuto un minor incremento della peristalsi efficace (P=0,06), una minore risoluzione della sintomatologia (54% vs 91%, P=0,001) ed hanno espresso una minore soddisfazione verso la terapia chirurgica (8,2 vs 5,9, P=0,003).
Conclusioni. Il trattamento chirurgico di pazienti con GERD e sintomi atipici da dei risultati peggiori rispetto a quelli con sintomatologia tradizionali. Solamente il 50% va incontro a risoluzione completa della sintomatologia. Si raccomanda l’esecuzione di un corretto work-up preoperatorio incentrato sulla pHmetria e di informare il paziente sulla alta possibilità di un insuccesso clinico dell’intervento.

inizio pagina