Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2005 Dicembre;60(6) > Minerva Chirurgica 2005 Dicembre;60(6):505-10

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2005 Dicembre;60(6):505-10

lingua: Italiano

Un'alternativa ai tradizionali ausili di magnificazione visiva nei lembi liberi microvascolarizzati: Varioscope AF3-A

Chiummariello S., Alfano C., Fioramonti P., Scuderi N.


PDF  


Obiettivo. I lembi microvascolarizzati sono oggi diventati uno strumento fondamentale a disposizione del chirurgo per il trattamento di ampie perdite di sostanza ma il loro allestimento richiede necessariamente l'utilizzo di strumenti di magnificazione visiva adeguati. Finora questi strumenti sono stati rappresentati principalmente da loupe e microscopi operatori. Questo studio è incentrato sulla possibilità di utilizzo di un nuovo sistema visivo ­ Varioscope AF3-A ­ nell'ambito degli interventi di microchirurgia ricostruttiva.
Metodi. Il Varioscope AF3-A (Life Optics, Vienna, Austria), un sistema di potenziamento visivo ad altissima luce polarizzata, è stato utilizzato presso il nostro Istituto in 10 interventi di microchirurgia, con lembi prelevati da regioni anatomiche differenti per la ricostruzione dell'estremo cefalico.
Risultati. I lembi sono sopravvissuti tutti ad eccezione di uno in cui si è avuta una sofferenza distale del tessuto trapiantato. Durante l'utilizzo di questo nuovo strumento è stata rilevata la presenza di una «learning curve» con un progressivo accorciamento dei tempi operatori. In tutti i casi, l'intervento è stato eseguito su vasi di calibro superiore ai 2 mm.
Conclusioni. L'utilizzo di uno strumento di magnificazione visiva, quale il Varioscope AF3-A, consente una messa a fuoco automatica con un valido ingrandimento (da 3,6x a 7,2x), un'ampia visuale, un facile utilizzo e con consistenti vantaggi soprattutto nel tempo chirurgico delle anastomosi vascolari. I vantaggi dell'apparecchiatura sono, tuttavia, controbilanciati, rispetto ai semplici occhialini, da un costo e un peso maggiore e, rispetto alla staticità del microscopio operatorio, da un maggior stress visivo dovuto alla continua messa a fuoco dello strumento.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail