Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2005 Giugno;60(3) > Minerva Chirurgica 2005 Giugno;60(3):133-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Chirurgica 2005 Giugno;60(3):133-8

lingua: Inglese

Oncologic surgery: the advantages and disadvantages of minimally invasive surgery

Scheidbach H., Schubert D., Köckerling F., Lippert H.


PDF  


Negli ultimi 15 anni la riduzione al minimo dei traumi che si è ottenuta con le procedure chirurgiche di tipo laparoscopico ha cambiato il trattamento di numerose malattie. Come risultato, il metodo è anche diventato un¹interessante alternativa terapeutica per le indicazioni oncologiche. Tuttavia, il suo utilizzo nel campo speciale dell¹oncologia, in particolare quando applicato con scopo curativo, continua a suscitare controversie. Questo lavoro getta uno sguardo ai potenziali vantaggi e svantaggi della modalità laparoscopica riguardo alla funzione immune e alla stadiazione laparoscopica. Considerando il fatto che, al momento, le asportazioni curative vengono eseguite in numero elevato, in particolare nel campo della chirurgia colon-rettale, la flessibilità tecnica, la radicalità oncologica e il decorso oncologico a lungo termine vengono discussi sulla base dei dati presenti in letteratura circa la chirurgia colon-rettale laparoscopica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail