Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2005 Aprile;60(2) > Minerva Chirurgica 2005 Aprile;60(2):83-90

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2005 Aprile;60(2):83-90

lingua: Italiano

Paratiroidectomia: esplorazione bilaterale del collo versus trattamento radio-guidato mini-invasivo

Sozio A., Schietroma M., Franchi L., Mazzotta C., Cappelli S., Amicucci G.


PDF  


Obiettivo. Nella terapia dell'iperparatiroidismo primario (IPP) la buona condotta del primitivo atto operatorio riduce fortemente l'incidenza delle persistenze e recidive che in media si aggirano intorno al 5%. Attualmente si ritiene che l'approccio chirurgico di scelta debba contemplare l'esplorazione sistematica dei due lati del collo.
Metodi. Alla luce dell'alta sensibilità (91%) e specificità (98,8%) nel localizzare gli adenomi paratiroidei, raggiunti dalla scintigrafia paratiroidea con 99mTc Sestamibi, abbiamo sottoposto, prospetticamente e in modo randomizzato, nel periodo compreso tra gennaio 2001 e luglio 2004, 69 pazienti affetti da IPP, ad un trattamento chirurgico convenzionale (esplorazione bilaterale del collo: 35 pazienti) o mini-invasivo (paratiroidectomia radio-guidata mini-invasiva: 34 pazienti). Tale metodica prevede l'iniezione di 50 mCi di 99mTc Sestamibi, 2 ore prima l'intervento chirurgico e l'esecuzione di una scintigrafia paratiroidea. Una volta evidenziato l'adenoma, viene eseguita un'incisione di circa 4 cm, 2 dita al di sopra del giugulo, e la dissezione chirurgica viene guidata con l'ausilio di una sonda che rivela l'emissione di raggi gamma (Neoprobe).
Risultati. I parametri presi in considerazione per confrontare i due gruppi e cioè il tempo operatorio, il periodo di degenza e di convalescenza, furono significativamente ridotti nel gruppo sottoposto a PRMI (Paratiroidectomia Radio-guidata Mini-invasiva). In nessuno dei 2 gruppi si verificarono complicazioni. Nel follow-up non si sono registrati casi di iperparatiroidismo persistente o recidivante.
Conclusioni. Pertanto possiamo affermare che la PRMI è una metodica sicura ed efficace, almeno quanto l'esplorazione bilaterale del collo. Inoltre la riduzione dei costi potrebbe ben presto far ritenere tale approccio chirurgico il gold standard per il trattamento degli IPP.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail