Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2005 February;60(1) > Minerva Chirurgica 2005 February;60(1):55-60

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,115


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2005 February;60(1):55-60

Copyright © 2005 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Appendicectomia: laparoscopica versus laparotomica. Analisi della casistica

Corsale I., Buccianelli E., Sorce S., Aloise F., Bartolomei M., Mori P., Rigutini M., Veltroni A.


PDF  


Obiettivo. La laparoscopia è affermata quale gold standard in molte procedure: tale valutazione è ancora controversa relativamente all¹appendicectomia.
Metodi. Dal 2000 al 2004 abbiamo eseguito 257 appendicectomie, di cui 51 (20%) per via laparoscopica. La diagnosi è stata formulata in base ad esami laboratoristici, ecografia addominale e, talvolta, transvaginale.
Risultati. Con il sospetto di patologia appendicolare sono state avviate 268 procedure di cui 62 laparoscopiche. Di queste ultime, 11 hanno rivelato affezioni diverse dall¹appendicite. Nei restanti 51 casi l¹appendicectomia è stata condotta per via endoaddominale; in nessun caso è stato necessaria la conversione laparotomica. I tempi operatori sono stati compresi tra 27 e 105 minuti negli interventi laparoscopici e tra 18 e 46 minuti in quelli laparotomici. Infezioni di parete si sono sviluppate nel 7,3% delle procedure laparotomiche e nel 3,9% delle laparoscopiche, ascessi intraddominali nell¹1% (2 casi) delle laparotomiche e nel 4% (2 casi) delle laparoscopiche. La degenza media è stata di 3,3 giorni con ripresa della peristalsi a distanza di 10-18 ore dall¹intervento, sovrapponibili nelle due vie di accesso.
Conclusioni. L¹analisi dei nostri risultati ci porta a considerare che, nonostante discordi pareri della letteratura, la superiorità dell¹approccio laparoscopico rispetto al laparotomico è ancora da dimostrare, sia in termini di vantaggi per il paziente che convenienza economica. Innegabile la necessità di procedere per via laparoscopica ogni qual volta la diagnosi pre-operatoria sia non chiara, in particolare nelle giovani donne o negli anziani, nei quali è sempre opportuno escludere una neoplasia colica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail