Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2005 Febbraio;60(1) > Minerva Chirurgica 2005 Febbraio;60(1):37-46

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877

 

Minerva Chirurgica 2005 Febbraio;60(1):37-46

 ARTICOLI ORIGINALI

L¹ematoma cervicale postoperatorio nella chirurgia tiroidea

Palestini N., Tulletti V., Cestino L., Durando R., Freddi M., Sisti G., Robecchi A.

Obiettivo. Lo studio concerne una complicanza rara ma potenzialmente fatale della chirurgia tiroidea, con implicazioni sull¹attuale tendenza a ridurre i tempi di degenza.
Metodi. È stata condotta un¹analisi retrospettiva su 1221 tiroidectomie eseguite in 6 anni, per identificare i pazienti rioperati per ematoma cervicale. Sono stati valutati sintomatologia, trattamento, reperti operatori. Un gruppo di controllo (120 casi) è stato confrontato per fattori di rischio perioperatori e conseguenze della complicazione.
Risultati. Diciotto pazienti (1,5%) hanno sviluppato un ematoma cervicale. La sintomatologia comprendeva dolore e senso di pressione (10 casi), difficoltà respiratorie (9 casi), filtrazione di sangue (2 casi), disfagia (1 caso), agitazione e sudorazione (1 caso). Il tempo trascorso dalla fine dell¹intervento è stato in media 12 ore (range: 1,5-40 ore). Sei ematomi si sono manifestati a 7-24 ore e 3 dopo oltre 24 ore. In 6 pazienti l¹ematoma è stato evacuato al letto. La causa dell¹emorragia era identificabile in 15 casi. Tutti i pazienti hanno superato bene l¹episodio, ma uno ha richiesto una tracheostomia temporanea. Rispetto al gruppo di controllo, la prevalenza di ipertiroidismo (55,6% vs 25,8%, P=0,022) e di gozzo endotoracico sono risultate più elevate (50% vs 22,5%, P=0,029), e la degenza media postoperatoria è stata più lunga (5,22 vs 4,10 giorni, P=0,012); la morbilità non è aumentata.
Conclusioni. L¹ematoma postoperatorio è una complicazione rara. Se viene trattato con prontezza possono essere evitate conseguenze serie. Il tempo relativamente lungo fra la conclusione dell¹intervento e lo sviluppo dell¹ematoma va tenuto presente nel definire linee guida sulla chirurgia a degenza breve.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina