Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2004 June;59(3) > Minerva Chirurgica 2004 June;59(3):295-300

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,115


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Chirurgica 2004 June;59(3):295-300

Copyright © 2004 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Ruolo della tecnica digitale di fusione di immagini TC/111In-octreotide SPECT nella localizzazione di recidiva loco-regionale di carcinoma midollare della tiroide

Fiore D., Rubello D., Casara D., Pelizzo M. R., Franchi A., Muzzio P. C.


PDF  


Viene riportato il caso di una paziente affetta da carcinoma midollare della tiroide sporadico (pT1N1aM0 all'esordio) trattata mediante tiroidectomia totale e linfoadenectomia loco-regionale. Nei 30 anni di follow-up, la paziente ha presentato 3 successive recidive loco-regionali di malattia. In occasione di ogni recidiva, l'incremento dei valori sierici della calcitonina ha preceduto la sua evidenziazione clinica e/o radiologica (ecotomografia, TC). È noto che interventi chirurgici ripetuti nella stessa sede possono indurre un certo sovvertimento anatomico e fibrosi tissutale al punto da rendere complessa l'interpretazione dei reperti di indagini radiologico-morfologiche, quali l'ecotomografia e la TC. Nella paziente in oggetto l'ausilio della scintigrafia con 111In-octreotide (tracciante specifico per i recettori della somatostatina) ha consentito di visualizzare correttamente una recidiva in loggia tiroidea sinistra profonda nella sede in cui la TC a spirale aveva individuato una piccola neoformazione solida ma di natura aspecifica. Inoltre, la fusione digitale delle immagini TC e di quelle scintigrafiche, queste ultime ottenute mediante acquisizione tomografica SPECT, ha fornito informazioni di grande utilità ai fini di un reintervento mirato, sia di tipo morfologico (dimensioni, sede precisa della massa e rapporti con le strutture anatomiche circostanti) che funzionale (caratterizzazione biologica della massa di natura neuroendocrina con tessuto a elevata densità di recettori per la somatostatina).

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail