Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2003 Dicembre;58(6) > Minerva Chirurgica 2003 Dicembre;58(6):791-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2003 Dicembre;58(6):791-6

lingua: Italiano

Chirurgia laparoscopica dei polipi del colon non asportabili endoscopicamente

Lauro A., Cirocchi R., Hamel C., Alonzo Poza A., Doria c., Gruttadauria S., Giustozzi G., Wexner S. D.


PDF  


Obiettivo. La maggior parte delle neoplasie benigne colo-rettali vengono agevolmente rimosse attraverso una polipectomia eseguita durante una colonscopia. Mentre i polipi peduncolati possono essere facilmente rimossi endoscopicamente, l'asportazione di quelli sessili è spesso più complessa.
Metodi. Tra il gennaio 1997 e il dicembre 1998, 12 pazienti sono stati sottoposti a resezione laparoscopica o laparo-assistita per polipi del colon non asportabili endoscopicamente; questo gruppo di pazienti è stato comparato ad altri 12 pazienti che sono stati sottoposti, nello stesso periodo, a intervento laparotomico e a 23 pazienti che erano stati sottoposti, in un periodo precedente, a intervento laparoscopico.
Risultati. Non ci sono state differenze significative in termini di mortalità e morbilità tra i pazienti trattati con accesso laparoscopico o laparotomico.
Conclusioni. La resezione laparoscopica o laparo-assistita per polipi del colon non asportabili endoscopicamente è la via d'accesso da noi preferita.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail