Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2003 Giugno;58(3) > Minerva Chirurgica 2003 Giugno;58(3):355-60

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia

Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4733

Online ISSN 1827-1626

 

Minerva Chirurgica 2003 Giugno;58(3):355-60

 ARTICOLI ORIGINALI

Emorroidectomia sec. Milligan-Morgan con bisturi a radiofrequenze

Filingeri V., Rosati R., Gravante G., Pietrasanta D., Fiorito R., Casciani C. U.

Obiettivo. Il dolore postoperatorio è sempre stata la complicanza più importante della chirurgia emorroidaria. Quindi, le tecniche sono evolute con lo scopo principale di risolvere questo problema e, secondariamente, il sanguinamento postoperatorio, le recidive e le stenosi.
Metodi. Sono stati studiati 2 gruppi di 20 pazienti. Tutti i pazienti erano affetti da prolasso emorroidario di quarto grado ed erano omogenei per età, sesso e sintomi di presentazione. Abbiamo escluso i pazienti già trattati per altre patologie proctologiche. Abbiamo sottoposto un gruppo a trattamento chirurgico con emorroidectomia sec. Milligan-Morgan standard e l'altro con il bisturi a radiofrequenze. Ogni paziente è stato seguito con visite ambulatoriali di controllo a 15, 30, 45 giorni dall'intervento e a 3, 6 e 12 mesi.
Risultati. I risultati mostrano una sostanziale somiglianza tra le due tecniche. Tuttavia, il bisturi a radiofrequenze ha ulteriormente migliorato la semplicità della tecnica e ridotto le complicanze postoperatorie. In particolare, la procedura è durata 7 minuti in meno con il bisturi a radiofrequenze. I pazienti trattati con le radiofrequenze hanno evacuato 24 ore prima rispetto a quelli trattati con tecnica standard e hanno ridotto il ricovero postoperatorio a 2,5 giorni (4,5 giorni nel gruppo di controllo). L'incidenza del dolore postoperatorio è ridotta nei pazienti trattati con bisturi a radiofrequenze e nel follow-up entrambi i gruppi non hanno avuto particolari complicanze come stenosi o recidive.
Conclusioni. L'emorroidectomia Milligan-Morgan eseguita con radiofrequenze è una tecnica valida che migliora le difficoltà di esecuzione, riduce la durata della degenza postoperatoria e l'incidenza di dolore postoperatorio o altre complicanze.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina