Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2003 Giugno;58(3) > Minerva Chirurgica 2003 Giugno;58(3):269-80

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Chirurgica 2003 Giugno;58(3):269-80

lingua: Inglese

Minimally invasive radioguided parathyroidectomy (MIRP)

Goldstein R. E., Martin W. H., Richards K.


PDF  


La tecnica della paratiroidectomia tradizionalmente comportava un'esplorazione bilaterale del collo al fine di visualizzare le ghiandole paratiroidi e di resecare quelle patologicamente ingrossate. L'esplorazione delle paratiroidi mediante l'utilizzo di tecnezio-99m sestamibi ha fatto dei progressi ed è ora in grado di localizzare dall'80% al 90% degli adenomi delle paratiroidi.
La tecnica della parotidectomia radioguidata mini-invasiva (PRMI) costituisce un'opzione chirurgica per la maggior parte dei pazienti con iperparatiroidismo primario ed esplorazione preoperatoria delle paratiroidi positiva. Questa tecnica si serve di una sonda gamma manovrata a mano, che viene utilizzata durante l'intervento al fine di guidare la dissezione in modo estremamente preciso, con la procedura spesso condotta in anestesia locale. La tecnica dà eccellenti livelli di cura e consente alla maggior parte dei pazienti di lasciare l'ospedale entro poche ore dalla conclusione della procedura; dati recenti suggeriscono inoltre che questa procedura è in grado di diminuire i costi ospedalieri del 50% circa. Questa tecnica può cambiare significativamente il trattamento dell'iperparatiroidismo primario.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail