Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2003 Aprile;58(2) > Minerva Chirurgica 2003 Aprile;58(2):175-80

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia

Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4733

Online ISSN 1827-1626

 

Minerva Chirurgica 2003 Aprile;58(2):175-80

 ARTICOLI ORIGINALI

Trattamento palliativo per via endoscopica delle stenosi della via biliare principale all'ilo epatico. Risultati in 583 pazienti trattati in un singolo Centro in 10 anni

De Palma G. D., Persico F., Masone S., Labianca O., Mastantuono L., Di Marino M., Persico G.

Obiettivo. Valutare i risultati a distanza del trattamento endoscopico delle stenosi maligne della via biliare all'ilo.
Metodi. Sono stati rivalutati, in maniera retrospettiva, 583 pazienti, 368 di sesso maschile, con età media di 69±18,5 anni, giunti alla nostra osservazione tra gennaio 1990 e giugno 2001. Il trattamento endoscopico è consistito nell'impianto di endoprotesi, plastiche o metalliche, al fine di drenare la via biliare. La procedura è stata praticata in sedazione cosciente, sotto profilassi antibiotica.
Risultati. Le protesi furono impiantate con successo in 518/583 pazienti (88,8%) con una riduzione significativa dei valori di bilirubinemia in 474/583 (81,3%) pazienti. Centouno pazienti (17,3%) svilupparono complicanze precoci e la mortalità correlata fu di 17 (2,9%) casi. La mortalità a 30 giorni fu del 12,3%. Complicanze tardive insorsero nel 39,9% dei pazienti. La sopravvivenza media è stata pari a 189 giorni (range 45-498 giorni).
Conclusioni. Il drenaggio endoscopico può essere considerato l'opzione terapeutica di prima scelta nel trattamento palliativo delle stenosi maligne della via biliare all'ilo.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina