Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2002 Ottobre;57(5) > Minerva Chirurgica 2002 Ottobre;57(5):663-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2002 Ottobre;57(5):663-8

lingua: Inglese

Analysis of pathogenetic mechanisms of common bile duct iatrogenic lesion during laparoscopic cholecystectomy. A review of the literature

Schiano di Visconte M.


PDF  


Obiettivo. L'introduzione della colecistectomia laparoscopica, come nuovo gold standard per il trattamento della colelitiasi, ha riaperto il capitolo delle complicanze dovute alla colecistectomia.
Metodi. Lo studio riguarda il decennio 1988-2001 e sono state analizzate 277.121 colecistectomie, effettuate in Istituzioni europee ed extra-europee. Sono state riscontrate 1.353 lesioni dell'albero biliare principale con un tasso di incidenza dello 0,48% che è pressoché il doppio rispetto alle lesioni riscontrate in corso di colecistectomia laparotomica. La lesione di maggior riscontro è la transezione della via biliare principale (VBP) a meno di 2 cm dalla biforcazione.
Risultati. Il meccanismo e l'estensione delle lesioni della VBP sono diversi se paragonati a quelli dell'intervento laparotomico. I danni causati sono da mettere in relazione al mancato riconoscimento delle strutture anatomiche, ad errori di tecnica chirurgica, alla curva di apprendimento e alla diversa visuale del campo operatorio.
Conclusioni. Una volta diagnosticata la lesione è sempre necessario definirne con esattezza, il tipo e l'estensione della stessa, un approccio terapeutico che non tenga conto di questo principio fondamentale espone il paziente, nel lungo periodo, a ripetuti, e sempre più complessi, interventi chirurgici, ad episodi di colangiti ricorrenti e un maggior rischio di sviluppare una cirrosi biliare secondaria.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail