Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2002 Giugno;57(3) > Minerva Chirurgica 2002 Giugno;57(3):323-30

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia

Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4733

Online ISSN 1827-1626

 

Minerva Chirurgica 2002 Giugno;57(3):323-30

XV CONGRESSO NAZIONALE DELLA SOCIETÀ POLISPECIALISTICA DEI GIOVANI CHIRURGHI
ORIGINAL ARTICLES 

 ARTICOLI ORIGINALI

Confronto tra due tecniche di uretropessia retropubica laparoscopica

Palomba S., Russo T., Iuzzolino D., Cosco C., Noia R., Arduino B., Morelli M., Zullo F.

Obiettivo. Comparare due diverse tecniche di uretropessia laparoscopica transperitoneale.
Metodi. Sessanta donne affette da incontinenza urinaria da stress vera sono state arruolate e randomizzate in due gruppi di trattamento. Il gruppo A è stato trattato con tecnica uretropessia laparoscopica transperitoneale retropubica usando fili di sutura non riassorbibili, mentre nel gruppo B sono state utilizzate benderelle di polene fissate con tackers o staplers. La percentuale di fallimento è stata definita oggettivamente e soggettivamente. La valutazione soggettiva è stata effettuata chiedendo alle pazienti se avevano perdita di urine e esprimendo la sintomatologia usando una scala analogica visiva graduata da 0 a 10 prima dell'intervento chirurgico e dopo ogni visita di follow-up. La valutazione obiettiva è stata effettuata attraverso una valutazione clinica e/o attraverso l'utilizzazione di studio urodinamico multicanale.
Risultati. Non sono state osservate tra i due gruppi significative differenze riguardo le complicazioni intraoperatorie e postoperatorie. La percentuale di fallimenti soggettivi non è risultata statisticamente differente tra i due gruppi a 3, 6, e 12 mesi dall'intervento. Nel follow-up a 3 e a 6 mesi, la percentuale di fallimenti oggettivi non è risultata significativamente differente tra i due gruppi. A 12 mesi dall'intervento, tuttavia, la percentuale di fallimenti oggettivi è risultata significativamente più bassa nel gruppo A rispetto al gruppo B.
Conclusioni. L'intervento di uretropessia laparoscopica retropubica transperitoneale effettuata utilizzando le suture è più efficace a lungo termine rispetto l'impiego di bendarelle fissate con mesh o tacker.

lingua: Inglese, Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina