Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2002 Aprile;57(2) > Minerva Chirurgica 2002 Aprile;57(2):129-34

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877

 

Minerva Chirurgica 2002 Aprile;57(2):129-34

 ARTICOLI ORIGINALI

La linfectomia ascellare nel carcinoma della mammella

Barillari P., Leuzzi R., D'Angelo F., Bassiri-Gharb A., Naticchioni E.

Obiettivo. Scopo dello studio è di dimostrare il valore predittivo della valutazione del «linfonodo sentinella», rispetto al «sampling» dei linfonodi clinicalmente sospetti e alla classica linfectomia dei 3 livelli ascellari.
Metodi. Dall'ottobre 1996 fino al gennaio 1999, abbiamo trattato 60 pazienti affetti da tumori mammari di diametro fino a 4 cm confrontando varie procedure di linfoadonectomia ascellare. Durante l'intervento sono stati asportati prima i linfonodi sentinella localizzati secondo la tecnica di Giuliano, quindi i linfonodi di volume superiore ai 5 cm (sampling linfonodale) ed infine tutti i linfonodi ascellari (linfectomia dei 3 livelli ascellari).
Risultati. I linfonodi sentinella sono stati sempre repertati. Il loro numero è variato tra 1 e 5, con una media di 3 linfonodi asportati. In 21 casi i linfonodi sentinella asportati sono risultati sede di ripetizione neoplastica. Il sampling linfonodale è stato possibile in 43 pazienti che presentavano linfonodi aumentati di volume. Il numero di linfonodi asportati è variato tra 3 e 10, con una media di 6 linfonodi. Dieci pazienti presentavano metastasi linfonodali, di questi: 7 avevano i linfonodi sentinella metastatici, mentre 3 presentavano una negatività dei linfonodi sentinella. Nei 60 preparati istologici della linfectomia ascellare completa, in soli 4 casi si è avuta una positività linfonodale che peraltro era già presente nei linfonodi sentinella.
Conclusioni. I risultati hanno evidenziato che l'associazione del sampling linfonodale alla ricerca del linfonodo sentinella ne aumenta l'efficacia permettendo di evidenziare i rari casi di falso negativo, mentre, nel nostro studio, la linfectomia ascellare completa nulla ha aggiunto in termini di informazioni sul parametro N ed è stata curativa in una bassa percentuale di casi.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina