Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2001 Giugno;56(3) > Minerva Chirurgica 2001 Giugno;56(3):229-36

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2001 Giugno;56(3):229-36

lingua: Italiano

La splenectomia per malattie ematologiche. Tecnica mininvasiva e tradizionale

Monteferrante E., Giunta A., Bigi L., Colecchia G., Della Valle E., Bonacini S., Pedrazzoli C., Ciarelli F., Colangelo E., Liberatore E., Nardi M., Basti M., Prati R.


PDF  


Obiettivo. Questo studio ha lo scopo di confrontare, l'efficacia, i vantaggi clinici e la sicurezza della splenectomia videolaparoscopica (SV) rispetto alla tecnica laparotomica (SL) nei pazienti con patologie ematologiche.
Metodi. Studio prospettico; effettuato presso la II Divisione di Chirurgia dell'Ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia e la III Divisione di Chirurgia dell'ospedale Santo Spirito di Pescara. Pazienti: 48 pazienti adulti sottoposti a splenectomia; 30 pazienti a SV e 18 a SL. Sono state analizzate e confrontate le caratteristiche perioperatorie, i risultati, le complicanze, i costi.
Risultati. L'età media è risultata di 35,3 anni nel gruppo della SV e 40,8 nel gruppo della SL; il diametro massimo medio della milza è stato di 11,7 cm nel gruppo della SV e 15,2 cm nel gruppo della SL. Milze accessorie sono state trovate in 5 pazienti del gruppo SV e in 4 pazienti del gruppo SL. Sono state effettuate 4 conversioni laparotomiche nel gruppo VS Sono state rilevate un totale di 4 complicanze in 3 pazienti del gruppo VL e un totale di 9 complicanze in 5 pazienti del gruppo SL. Il tempo medio dell'intervento chirurgico è stato di 141,5 minuti per VS e 89,7 minuti per SL (p<0,005). La degenza postoperatoria media è stata di 5,8 giorni in SV e 8,5 giorni in SL (p<0,005). Il grado di risposta è stato simile nei due gruppi.
Conclusioni. La SV è sovrapponibile alla SL in termini di efficacia e sicurezza ed è inoltre associato ad una più breve degenza ospedaliera. SV dovrebbe divenire la tecnica di scelta per il trattamento delle malattie ematologiche non sensibili alla terapia medica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail