Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2001 February;56(1) > Minerva Chirurgica 2001 February;56(1):55-60

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,115


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2001 February;56(1):55-60

Copyright © 2001 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Trattamento ambulatoriale del carcinoma della mammella

Barillari P., Leuzzi R., Bassiri-Gharb A., D’Angelo F., Aurello P., Naticchioni E.


PDF  


Obiettivo. Scopo dello studio è quello di dimostrare la fattibilità e l'efficacia oncologica dell'intervento di quadrantectomia e asportazione del linfonodo sentinella, eseguito in anestesia locale e, allo stesso tempo, evidenziarne i vantaggi sia economici che psicologici.
Metodi. Dall'ottobre 1996 fino 4 marzo 2000, abbiamo trattato 71 pazienti affette da tumori mammari T1 N0 clinico con un procedimento di quadrantectomia o tumorectomia a biopsia linfonodale secondo la tecnica di Giuliano, in anestesia locale e in regime di day hospital, presso la Casa di Cura «Villa Mafalda» di Roma.
Risultati. Venti tumori erano T1a, 26 T1b e 25 T1c. Una media di 2 linfonodi sentinella (range 1-4) e una media di 8 linfonodi ascellari (range 6-43) sono stati asportati nel corso dell'intervento. In 2 casi non è stato possibile identificare i linfonodi sentinella. L'esame istologico estemporaneo ha mostrato linfonodi sentinella metastatici in 11 casi, ed è stata eseguita una linfectomia ascellare completa (>12 linfonodi) e in nessun caso sono stata trovate altre metastasi linfonodali.
In 2 casi i linfonodi sentinella erano negativi mentre all'esame istologico definitivo sono state trovate in 1 caso micrometastasi in un linfonodo e in altro caso metastasi intracapsulari in 2 linfonodi. In tutte le pazienti sono stati asportati i linfonodi clinicamente sospetti.
Conclusioni. Cinquantatré pazienti si sono ritenute completamente soddisfatte, 13 parzialmente soddisfatte e solo 5 insoddisfatte e alla domanda posta a 3 giorni dall'intervento 59 pazienti hanno risposto che avrebbero ripetuto l'intervento o che avrebbero consigliato la procedura ad altre pazienti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail