Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2001 Febbraio;56(1) > Minerva Chirurgica 2001 Febbraio;56(1):47-54

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2001 Febbraio;56(1):47-54

lingua: Italiano

Associazione tra cancro della mammella e polipi e cancro del colon-retto (Studio epidemiologico e di screening)

Amanti C., Regolo L., Pucciatti I., Chiarot M., Lo Russo M., Mancini M. A., D'Ambra G., Paoletti M., Covotta A., Bertolotti A.


PDF  


Obiettivo. La diagnosi precoce di un secondo tumore primitivo consente di intervenire sulla prognosi e sulla sopravvivenza della popolazione. Oggi grazie alla diagnosi precoce del cancro della mammella la sopravvivenza a 10 anni ha raggiunto oltre il 75%. Le donne con storia di cancro della mammella vivono più a lungo e questo può comportare un rischio maggiore di sviluppare una seconda neoplasia.
Metodi. Dal settembre 1998 al settembre 1999, presso il Dipartimento di Scienze Chirurgiche e Tecnologie Mediche Applicate sono state sottoposte ad una colonscopia di screening 71 pazienti operate per carcinoma della mammella di età media 61 anni (range 36-87). Tre delle pazienti (4,2%) che hanno aderito allo studio riferivano una storia pregressa di cancro del colon e della mammella. Nel 18,3% (13 casi) le pazienti hanno presentato lesioni polipoidi del grosso intestino. Nell'84,6% delle pazienti (11 casi) i polipi sono stati riscontrati non oltre i 40 cm. Nel 93% dei casi (66 casi) le pazienti riferivano nell'anamnesi una familiarità per neoplasia. Nessuna delle pazienti cui è stato proposto di aderire allo studio si è rifiutata di sottoporsi alla colonscopia avendo registrato una compliance del 100%.
Conclusioni. Confrontando i nostri risultati con quelli epidemiologici riportati in letteratura, abbiamo riscontrato un'incidenza aumentata di polipi e cancro del colon nelle pazienti operate per cancro della mammella e pertanto ci sembra opportuno proporre di inserire nei normali controlli di follow-up di queste pazienti un esame di screening per la diagnosi precoce di lesioni del grosso intestino.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail