Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2000 Dicembre;55(12) > Minerva Chirurgica 2000 Dicembre;55(12):841-6

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877

 

Minerva Chirurgica 2000 Dicembre;55(12):841-6

 ARTICOLI ORIGINALI

I traumi vascolari degli arti inferiori

Palmieri F., Pulcini G., Piardi T., Ottaviani G. M., Longobardi U., Pouchè A.

Obiettivo. Il presente studio è stato condotto ai fini di valutare i risultati del trattamento dei traumi vascolari degli arti inferiori ed i fattori che condizionano la perdita dell'arto. Disegno sperimentale: valutazione retrospettiva di una serie di pazienti con lesioni traumatiche vascolari degli arti inferiori. Ambiente: Policlinico Universitario.
Metodi. Trentuno pazienti per un totale di 45 lesioni vascolari degli arti inferiori (27 lesioni arteriose e 18 venose), in un periodo di 15 anni conclusosi nel dicembre 1998. Sono stati analizzati età, sesso, meccanismo del trauma, sede della lesione ed eventuali lesioni associate, indagini diagnostiche eseguite, tempo d'ischemia, tecniche di ricostruzione arteriosa e venosa adottate.
Risultati. La mortalità perioperatoria è risultata del 7,4%. Nelle 27 lesioni arteriose la pervietà a distanza si è ottenuta in 22 pazienti (81,5%). Abbiamo praticato 5 amputazioni (18,5%) delle quali 1 primaria e 4 secondarie. Il tasso di amputazione è risultato del 26,7% per le lesioni in sede poplitea contro il 8,3% per lesioni in altri distretti, del 40% in caso di lesione scheletrica associata contro il 5,9% in caso di lesione arteriosa isolata, del 37,5% nelle ricostruzioni con innesto in safena contro il 5,6% nelle ricostruzioni arteriose senza innesto.
Conclusioni. Nel presente studio, i fattori che appaiono correlati alla perdita dell'arto in caso di trauma vascolare sono la sede poplitea, l'associazione di lesioni scheletriche, la necessità di ricostruzione arteriosa con innesto in safena.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina