Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2000 Dicembre;55(12) > Minerva Chirurgica 2000 Dicembre;55(12):823-8

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877

 

Minerva Chirurgica 2000 Dicembre;55(12):823-8

 ARTICOLI ORIGINALI

Risultati dell'utilizzo di protesi per via endoscopica nel trattamento della litiasi difficile della via biliare principale

De Palma G. D., Galloro G., Siciliano S., Magno L., Catanzano C.

Obiettivo. Il drenaggio della via biliare con protesi endoscopiche è stato proposto, in alternativa all'approccio chirurgico, in caso di litiasi intrattabile, in particolare in pazienti anziani o a rischio operatorio elevato. L'efficacia delle protesi, nel lungo termine, appare invece incerta.
Metodi. Dal gennaio 1990 al settembre 1999, 52 pazienti, 19 maschi, 33 femmine con età media di 76 anni, con litiasi intrattabile del coledoco sono stati sottoposti ad impianto di endoprotesi.
Risultati. La risoluzione completa della sintomatologia fu ottenuta in 50/52 pazienti (96,1%) con un'incidenza di complicanze lievi dell'11,5%. Nel lungo termine 20/49 pazienti (40,8%) svilupparono complicanze, con una mortalità correlata del 6,1%.
Conclusioni. L'utilizzo di endoprotesi nei pazienti con litiasi della via biliare principale resistente alle tecniche comuni di bonifica endoscopica appare utile soprattutto quale misura temporanea. Il loro utilizzo quale trattamento definitivo per i rischi di complicanze a distanza e mortalità è giustificato, quindi, solo in casi estremamente selezionati.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina