Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2000 March;55(3) > Minerva Chirurgica 2000 March;55(3):159-66

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Chirurgica 2000 March;55(3):159-66

lingua: Italiano

Trattamento chirurgico dei microcarcinomi tiroidei

Allocca A., Bontà M., Bencini L., Catarzi S., Bianchi S., Vezzosi V., Pernice L. M.


PDF  


Attualmente si definisce microcarcinoma della tiroide (MC), un tumore del diametro massimo di 1 cm o meno. La prevalenza di tale neoplasia è inferiore al 5% di tutti i tumori tiroidei. La nostra casistica consisteva in 4 (quattro) casi di microcarcinoma tiroideo originati da 121 tiroidectomie dei quali abbiamo rivisto i dati clinici e la sopravvivenza. Non sono mai state effettuate radicalizzazioni o linfo-adenectomie profilattiche. Tutti i pazienti stanno bene. Il nostro obiettivo era di fare il punto sull'attuale trattamento chirurgico del microcarcinoma. Sono state avanzate numerose ipotesi per spiegare la patogenesi e la prognosi relativamente buona dei microcarcinomi della tiroide, senza comunque conclusioni definitive. Quasi tutti gli Autori sono dell'opinione che tale tumore sia una neoplasia a basso potenziale di malignità con un comportamento biologico favorevole, ma le strategie terapeutiche nei confronti di questo singolare tumore non sono state ancora codificate. In particolare permangono forti dubbi circa sia l'opzione di totalizzare una tiroidectomia parziale sia di effettuare la linfadenectomia, nei casi in cui l'indicazione chirurgica era per patologia tiroidea benigna. In conclusione si ritiene che il trattamento conservativo sia da prediligere in tutti i casi di microcarcinoma tiroideo, ammesso che il paziente sia inserito in un corretto programma di follow-up a lungo termine.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail