Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2000 Gennaio-Febbraio;55(1-2) > Minerva Chirurgica 2000 Gennaio-Febbraio;55(1-2):7-16

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2000 Gennaio-Febbraio;55(1-2):7-16

lingua: Italiano

I tumori neuroendocrini del polmone

Oliaro A., Donati G., Filosso P. L., Ruffini E.


PDF  ESTRATTI


Obiettivo. Revisionare la casistica degli ultimi 22 anni del nostro Istituto e valutare il comportamento di 14 carcinoidi bronchiali atipici sulla base della classificazione di Capella (1994), definendo l'approccio chirurgico più adeguato.
Metodi. Vengono rianalizzati in base alle caratteristiche anatomo-patologiche, al trattamento chirurgico e alla sopravvivenza 118 pazienti, sottoposti negli ultimi 22 anni ad intervento chirurgico per neoplasie neuroendocrine del polmone.
Risultati. La sopravvivenza a 5 anni è per le forme tipiche del 96,5%, per quelle atipiche del 75,4%; a 10 anni per le forme tipiche del 92,4%, per le atipiche del 49,8% (p<0,001). Molta rilevanza riveste inoltre per la sopravvivenza il coinvolgimento metastatico linfonodale (p<0,05). La revisione della casistica degli ultimi 6 anni, in base alla classificazione anatomo-patologica di Capella, di 19 pazienti affetti da cosiddetto carcinoide atipico ha evidenziato che 5 erano i tumori neuroendocrini ben differenziati (TNBD), 8 i carcinomi neuroendocrini ben differenziati (CNBD) e 1 carcinoma neuroendocrino a piccole cellule (SCLC). Dal punto di vista chirurgico, 10 sono stati gli interventi demolitivi e 9 i conservativi. La sopravvivenza attuariale generale di questa casistica è a 5 anni globalmente del 78%, per i TNBD del 100% e per i CNBD del 75%. Dei 2 SCLC uno è deceduto dopo 2 mesi, l'altro è ancora in vita a 5 mesi dall'intervento.
Conclusioni. Gli Autori concludono che le probabilità di sopravvivenza a 5 e a 10 anni sono strettamente legate sia al tipo istologico della neoplasia neuroendocrina polmonare sia alla presenza di eventuali metastasi linfonodali e che la nuova classificazione anatomo-patologica di Capella aiuta a stabilire con più precisione la prognosi per i cosiddetti carcinoidi atipici. Si deve preferire infine, visto il potenziale maligno, l'exeresi radicale della neoplasia.

inizio pagina