Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 1999 Luglio-Agosto;54(7-8) > Minerva Chirurgica 1999 Luglio-Agosto;54(7-8):545-50

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877

 

Minerva Chirurgica 1999 Luglio-Agosto;54(7-8):545-50

 NOTE DI TECNICA

Nostra esperienza in tema di sfinterotomia interna mediana posteriore con anoplastica

Di Bella F., Blanco G. F., Giordano M., Torelli I.

Obiettivo. Gli Autori descrivono la tecnica della sfinterotomia interna mediana posteriore con anoplastica secondo Arnous e ne riportano le indicazioni sulla base della loro personale esperienza.
Metodi. Nel periodo 1981-1995 sono stati sottoposti a sfinterotomia interna posteriore con anoplastica 270 pazienti (132 maschi e 138 femmine) affetti da ragade anale cronica, da sola (112 pazienti) o associata ad emorroidi (80 pazienti); inoltre, l'intervento di Arnous è stato eseguito anche in caso di emorroidi con gavocciolo sussidiario posteriore e ipertono sfinterico (52 pazienti), emorroidi recidive con ano stenotico cicatriziale (24 pazienti) e stenosi anale postemorroidectomia con fissurazione dolorosa e ipertono residuo (2 pazienti).
Risultati. In tutti i casi i risultati sono stati ottimi; la degenza media è stata di 7 giorni e la guarigione completa è avvenuta nell'arco di 4-6 settimane, in assenza di complicanze a breve e lungo termine.
Conclusioni. Gli Autori sottolineano l'importanza della manometria anorettale al fine di quantificare preoperatoriamente l'entità dell'ipertono sfinterico: sarà così possibile modulare la sfinterotomia evitando sezioni sfinteriche troppo economiche con conseguente ipertono residuo o, al contrario, troppo generose con turbe della continenza. Concludono con un accenno alla sfinterotomia laterale sinistra, intervento anch'esso di notevole efficacia ma con elettiva indicazione nella ragade anale acuta. Sarà l'esperienza del chirurgo proctologo a porre l'indicazione alla tecnica più idonea.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina