Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 1999 May;54(5) > Minerva Chirurgica 1999 May;54(5):363-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,115


eTOC

 

NOTE DI TECNICA  


Minerva Chirurgica 1999 May;54(5):363-6

Copyright © 1999 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Tamponamento con sonda a palloncino nelle lesioni trasfisse del fegato (Nota di tecnica)

Pellegrino A., Taronna I., Vento G., Mathison L., Del Medico P., Smitter J., Carretta M.


PDF  


Obiettivo. L'obiettivo di questo lavoro è quello di valutare l'utilità e l'efficacia del tamponamento intraparenchimatoso con sonda a palloncino nelle lesioni epatiche trasfisse. Abbiamo analizzato i risultati dell'utilizzo di una tecnica chirurgica sperimentale per la durata di un anno in pazienti con ferita d'arma da fuoco che interessavano il fegato in maniera trasfissa.
Metodi. Sono stati trattati 12 pazienti, tutti di sesso maschile, con età media di 22 anni, con lesioni epatiche trasfisse utilizzando il tamponamento intraparenchimatoso costruito intraoperatoriamente con una sonda tipo Nélaton® e un drenaggio di lattice grande, il quale viene riempito di soluzione fisiologica e mezzo di contrasto idrosolubile per ulteriori controlli radiologici. Tutti i pazienti sono stati ricoverati presso il Reparto di Chirurgia II dell'Ospedale «José María Vargas» di Caracas Università Centrale del Venezuela.
Risultati. Questa metodica è stata utilizzata con ottimi risultati, non vi è stato sanguinamento nel post- operatorio né dopo la rimozione del palloncino.
Conclusioni. Il tamponamento intraparenchimatoso con sonda a palloncino nelle lesioni trasfisse epatiche è risultata una metodica sicura, rapida e di facile realizzazione; soprattutto in sale operatorie d'urgenza in paesi che contino alti indici di traumi addominali d'arma da fuoco e non sempre siano dotati di tutti i presidi medico-chirurgici d'avanguardia per far fronte a lesioni epatiche così rischiose da trattare.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail