Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 1999 Maggio;54(5) > Minerva Chirurgica 1999 Maggio;54(5):319-24

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 1999 Maggio;54(5):319-24

lingua: Italiano

Infezione della ferita chirurgica (Revisione delle linee guida e risultato di una indagine di prevalenza nel Presidio Ospedaliero di Voghera)

Cestari V., Boidi M., Cecchelli S., Crimi P.


PDF  


Obiettivo. In questa esposizione vengono riportatti i risultati di una indagine di prevalenza svoltasi nel periodo 17 aprile-17 luglio 1995 sulle infezioni nosocomiali (HAI) localizzate alla ferita chirurgica di un grosso presidio ospedaliero del nord Italia: quello di Voghera.
Metodi. Sono state controllate tutte le cartelle dei pazienti operati da almeno 24 ore suddividendo i tipi di ferite secondo le linee guida del CDC di Atlanta.
Risultati. È stata rilevata una infezione della ferita chirurgica nel 13,73% degli interventi totali; la più alta percentuale di infezioni si è avuta negli interventi contaminati con un'incidenza del 22,6%, che si discosta molto dagli standard internazionali (10-17%). I germi più frequentemente isolati sono: Pseudomonas aeruginosa (31,27%) e Stafilococco aureus (21,92%).
Conclusioni. Sono infine riproposte le linee guida comportamentali nel tentativo di ricondurre le infezioni della ferita entro limiti accettabili anche in prospettiva di qualità ed accreditamento.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail